Innovazione

Tutte le ultime novità di Leonardo-Finmeccanica da Le Bourget

di

Ecco che cosa Leonardo-Finmeccanica ha annunciato nella seconda giornata del salone aerospaziale a Le Bourget

 

Leonardo ha annunciato di aver firmato nuovi contratti per cinque ulteriori elicotteri AW139 per il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, comprendenti un pacchetto di supporto logistico integrato e addestramento per piloti e tecnici. Gli ordini hanno un valore di oltre 75 milioni di euro e fanno seguito all’acquisto di tre unità, di cui due già consegnate quest’anno. I cinque nuovi elicotteri verranno consegnati entro giugno 2020.

TUTTI I DETTAGLI SULL’ULTIMO ANNUNCIO DI LEONARDO-FINMECCANICA

I Vigili del Fuoco intendono sostituire progressivamente gli elicotteri AB412 in servizio ormai da decenni, al fine di ottimizzare ulteriormente la copertura del territorio nazionale e fornire una risposta più rapida ed efficace in caso di calamità naturali e, in generale, ogniqualvolta siano richiesti interventi di soccorso aereo alla popolazione.

CHE COSA FARA’ LEONARDO-FINMCCANICA PER I VIGILI DEL FUOCO

L’introduzione dell’AW139 rappresenta un miglioramento sostanziale delle capacità del servizio aereo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che potrà contare sull’elicottero più moderno al mondo per operazioni di ricerca e soccorso (SAR) in mare e ambiente montano, trasporto medicale, antincendio e protezione civile. Il programma di ammodernamento della flotta prevede un’opzione per sette ulteriori elicotteri, in aggiunta agli otto già ordinati.

LE MISSIONI, I NUMERI E LE PROSPETTIVE PER LEONARDO-FINMECCANICA

Sono oltre 816.000 le missioni di soccorso e antincendio effettuate ogni anno in Europa, Italia compresa. Gli AW139 dei Vigili del Fuoco sono dotati di un’ampia gamma di equipaggiamenti come verricello di recupero, gancio baricentrico per l’impiego di benna antincendio, radar meteo, sistema di comunicazione satellitare, sistema elettro-ottico, console di missione ad alta definizione sviluppata da Leonardo e sistema di trasmissione a terra dei dati. Gli elicotteri dispongono, inoltre, di un avanzato sistema anticollisione di progettazione Leonardo, di visori notturni, di un faro di ricerca ad elevatissima illuminazione, di galleggianti di emergenza e zattere di salvataggio, di altoparlanti e di strumentazione medicale.

LE CARATTERISTICHE

Il cockpit è caratterizzato da tecnologia avionica allo stato dell’arte, grazie agli ampi display che consentono un accesso chiaro, immediato e agevole a tutte le informazioni di volo e di missione, con conseguente riduzione del carico di lavoro dell’equipaggio, permettendogli così di concentrarsi maggiormente sulla missione. L’elicottero è inoltre equipaggiato con un avanzato autopilota, sviluppato per operazioni di ricerca e soccorso, anche sul mare.

I DETTAGLI SULL’ELICOTTERO

L’AW139 è un elicottero della classe delle 7 tonnellate, dotato di un’ampia cabina a cui si accede lateralmente con due ampi portelloni scorrevoli. La potenza dei due turbomotori garantisce prestazioni e sicurezza ai vertici della categoria. Inoltre, la capacità di operare con un solo motore funzionante, anche nelle missioni più critiche, garantisce la piena sicurezza dell’equipaggio e dei passeggeri.

CHE COSA FA LEONARDO-FINMECCANICA PER I MILITARI

In Italia, l’AW139 è stato adottato anche dall’Aeronautica Militare, dalla Guardia Costiera, dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia di Stato oltre che da numerosi operatori di trasporto medicale d’urgenza. Tutti operatori che, utilizzando lo stesso modello di elicottero, possono beneficiare di una efficace ed efficiente condivisione dei servizi di logistica, addestramento e supporto. Con questi ultimi contratti dei Vigili del Fuoco, il numero di AW139 ordinati da operatori governativi italiani sale a 61, coprendo una vasta gamma di compiti, quali: ordine pubblico e sicurezza, pattugliamento e sorveglianza aerea, operazioni speciali e anti-terrorismo, ricerca e soccorso, comando e controllo, trasporto governativo e VVIP, protezione civile, antincendio boschivo e addestramento.

CHI HA SCELTO GIA’ LEONARDO-FINMECCANICA

Italia, ma non solo: sono numerose le forze di polizia e le agenzie governative che hanno scelto e già utilizzano l’AW139. Tra queste quelle di Regno Unito, Stati Uniti, Giappone, Corea del Sud, Malesia, Svezia, Spagna, Estonia, Paesi Bassi, Cile, Brasile, Emirati Arabi Uniti, Oman, Croazia.

I NUMERI SUI CLIENTI

L’AW139 conta 270 clienti, appartenenti a 70 diversi Paesi. Gli elicotteri fino ad oggi ordinati sono più di 1.100, oltre 950 dei quali già in servizio. Numeri che fanno dell’AW139 l’elicottero più venduto al mondo nella sua categoria

CHE COSA FA LEONARDO-FINMECCANICA PER IL GIAPPONE

Leonardo e la giapponese Suzuyo & Co. (Suzuyo) hanno annunciato ieri, al Salone Aerospaziale di Parigi, la firma di una Lettera d’Intenti che prevede l’acquisto di un simulatore ‘Full Motion’ dell’elicottero AW139. In base all’accordo, il simulatore sarà collocato in una struttura dedicata presso l’aeroporto di Mt. Fuji Shizuoka. La sua gestione, in caso di finalizzazione del contratto di acquisto, sarà affidata a Shizuoka Air CommuterCorporation (SACC), società controllata da Suzuyo.

La finalizzazione dell’acquisizione sancirebbe l’ingresso in Giappone del primo simulatore di AW139 per gli operatori locali, rafforzando ulteriormente le relazioni tra Leonardo e Suzuyo. SACC ha introdotto in servizio varie eliambulanze di Leonardo in Giappone nell’ambito del programma Doctor Heli, che ha lo scopo di assicurare una moderna e ampia copertura dei servizi di elisoccorso in tutte le Prefetture del Paese.

All’inizio di quest’anno SACC ha anche realizzato il primo Centro di Eccellenza per la manutenzione di elicotteri in Giappone, in grado di soddisfare i più rigorosi requisiti di Leonardo in termini di qualità dei servizi di supporto. Tale Centro è focalizzato sulla manutenzione delle flotte di diversi operatori giapponesi ed è in grado di fornire la più ampia gamma di servizi per i modelli di maggior successo come l’AW109 e l’AW139. Sono quasi 60 gli AW139 attualmente in servizio in Giappone impiegati per un’ampia gamma di missioni come ordine pubblico, ricerca e soccorso in ambiente terrestre e marittimo, antincendio e supporto all’editoria.

La fornitura presso SACC di servizi di addestramento per i piloti attraverso il nuovo simulatore, in combinazione con altri equipaggiamenti dedicati alla formazione anche a distanza, rafforzerà ulteriormente il livello di servizio garantito agli attuali e futuri operatori giapponesi dell’elicottero di maggior successo al mondo nella sua categoria. Un’iniziativa in linea con il Piano Industriale che vede Leonardo sempre più fortemente impegnata nel costante miglioramento della qualità dei servizi e nell’assicurare la massima vicinanza ai propri clienti.

Con oltre 15 diverse sedi nel mondo tra Training Academy e Centri di Addestramento Autorizzati, oltre 10.000 studenti formati e oltre 41.000 ore di volo su simulatori accumulate nel 2018, Leonardo sta estendendo la propria rete globale di supporto per garantire la massima efficacia delle missioni e i più alti standard di sicurezza nelle operazioni svolte dai suoi elicotteri.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati