skip to Main Content

Tutte le ultime mosse di Leonardo in Qatar

Leonardo Qatar

Leonardo ha consegnato i primi due elicotteri navali NH90 NFH alla Forza Aerea del Qatar. Inoltre, in occasione del Dimdex 2022, il gruppo aveva annunciato lo sviluppo di un Centro operativo navale per rafforzare la sorveglianza navale del Qatar

Leonardo continua a rafforzarsi in Qatar.

Il gruppo dell’aerospazio e difesa italiano ha consegnato i primi due elicotteri navali NH90 NFH alla Forza Aerea del Qatar.

La consegna, informa una nota, avvenuta in linea con gli impegni contrattuali, si è svolta il 31 marzo durante una cerimonia ufficiale presso lo stabilimento Leonardo di Venezia Tessera alla presenza di rappresentanti dell’operatore, dell’azienda e della joint venture NHIndustries.

L’evento fa seguito alla consegna del primo elicottero in versione TTH per impieghi terrestri, avvenuta nel dicembre 2021 presso lo stabilimento Airbus Helicopters di Marignane in Francia, al quale si è più recentemente aggiunto anche il secondo TTH. Infatti la Forza Aerea del Qatar è uno degli operatori a impiegare entrambe le versioni (TTH e NFH) dell’NH90 per diverse applicazioni in ambiente terrestre e marittimo.

Leonardo vanta una presenza significativa in Qatar.

Proprio lo scorso 22 marzo, in occasione del Dimdex 2022, Il gruppo guidato da Alessandro Profumo ha firmato con la Marina del Qatar un nuovo contratto per lo sviluppo di un Centro Operativo Navale (NOC) per il servizio militare, il primo del suo genere nel Paese.

Oltre alla presenza nel settore elicotteristico e nella sorveglianza navale, si ricorda che i piloti dell’Aeronautica militare del Qatar utilizzano per l’addestramento i velivoli avanzati M-346 di Leonardo presso la International Flight Training School (Ifts).

Tutti i dettagli.

IL RUOLO DI LEONARDO NEL PROGRAMMA NH90

In Qatar Leonardo ha una presenza significativa in campo elicotteristico: la società è prime contractor per il programma 28 NH90. Dunque il gruppo ha la responsabilità per la gestione del programma, l’assemblaggio finale e la consegna dei 12 elicotteri NH90 NFH e la fornitura di servizi di supporto e addestramento per equipaggi e tecnici addetti alla manutenzione. Gestito attraverso la joint venture NHIndustries, l’NH90 è il più grande programma elicotteristico militare in Europa con quasi 470 unità in servizio in tutto il mondo e quasi 330.000 ore di volo accumulate.

GLI ALTRI ELICOTTERI SCELTI DA DOHA

Inoltre, più di 40 elicotteri, tra cui l’AW139 e l’AW189, svolgono missioni di trasporto offshore, servizi pubblici, sorveglianza, ricerca e soccorso e servizi medici di emergenza nel paese.

COSA FARÀ LEONARDO PER LA MARINA DEL QATAR

Di recente il gruppo di Piazza Monte Grappa ha messo a segno un altro successo nel Paese.

In occasione del Dimdex 2022, Leonardo ha siglato un accordo con la Marina del Qatar (Qatari Emiri Naval Forces – QENF) per sviluppare un Centro Operativo Navale (Naval Operation Centre – NOC). L’obiettivo è di garantire al Paese il monitoraggio e il pieno controllo di acque territoriali; Zona Economica Esclusiva (EEZ) e spazi di mare adiacenti; e per aumentare al contempo la cooperazione con le agenzie nazionali preposte alla sicurezza marittima.

LE RESPONSABILITÀ DEL NOC

Quindi il Centro si avverrà di tecnologie e sistemi innovativi, nonché della piena integrazione delle componenti aeree e marittime.

In base all’accordo, il Noc sovrintenderà al comando, controllo e coordinamento delle operazioni in mare, consentendo alle Forze Armate di svolgere un monitoraggio integrato, grazie all’elevato livello di cooperazione tra tutti i sensori presenti in campo.

LA PRESENZA DELL’EX FINMECCANICA NEL PAESE

Infine, Leonardo sta giocando un ruolo chiave nella protezione del Qatar, dove è presente da quasi 25 anni. Come ha ricordato di recente il gruppo, in Qatar è presente con un ufficio di rappresentanza e una filiale a Doha.

Oggi i piloti dell’Aeronautica Militare del Qatar si stanno già addestrando sui velivoli M-346 di Leonardo presso la International Flight Training School (IFTS). Nel settore marittimo, Leonardo sta equipaggiando le nuove navi della Marina del Qatar con le sue capacità navali. Queste vanno dai sistemi chiavi in mano di gestione del combattimento per tutte le classi di navi militari, ai sistemi di difesa.

Inoltre, Leonardo fornisce al Qatar i radar per il controllo del traffico aereo e i sistemi principali per l’aeroporto internazionale di Doha. L’azienda realizza anche sistemi di gestione del traffico aereo e meteorologici  per il nuovo aeroporto internazionale di Hamad, considerato uno dei più avanzati al mondo. Inoltre, lo spazio aereo del Qatar è protetto grazie a un sistema di sorveglianza e difesa aerea di Leonardo. Quest’ultimo è composto da una rete di radar Kronos e centri di comando e controllo associati. Da segnalare anche il contributo di Leonardo sia alla cellula che all’avionica, compreso il radar AESA (Active Electronically Scanned Array), dell’Eurofighter Typhoon, 24 dei quali ordinati dal Qatar a fine 2017.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore