Innovazione

Tutti i perché dell’accordo Sky-Netflix

di

netflix

Che cosa prevede l’intesa sui contenuti di Sky e Netflix. E che cosa cambia per i clienti

Se non puoi sconfiggere il tuo nemico, allora fattelo amico. E Sky e Netflix, da nemici, sono diventati amici. Sarà possibile vedere su Sky Q anche i contenuti di Netflix.

Il pioniere americano dello streaming, dunque, debutta in una piattaforma più vasta e con un numero di clienti più stabile. Ecco i dettagli.

L’ACCORDO

Sky e Netflix hanno siglato una partnership europea. In Italia, dal 9 ottobre i clienti Sky potranno guardare sulla propria piattaforma anche i contenuti di Netflix, sottoscrivendo un abbonamento aggiuntivo nella fattura Sky.

L’OFFERTA

L’offerta proposta ai clienti di Sky include il piano Netflix Standard, ovvero la visione in HD e su 2 schermi in contemporanea dei contenuti della piattaforma americana (valore di €11,99).

I COSTI

I clienti Sky Q con Sky TV e Sky Famiglia potranno usufruire dell’offerta al prezzo di €9,99 in più al mese nella fattura Sky. Per i clienti che non hanno ancora sottoscritto il pacchetto Sky Famiglia, aggiungere Intrattenimento plus, ovvero il pacchetto che unisce Sky e Netflix, costerà 15,39€. I clienti Sky Q Platinum che già vedono Sky su tutte le TV di casa, allo stesso prezzo avranno invece il piano Netflix Premium (visione in 4K e su 4 schermi in contemporanea, del valore di €15,99).

UN MERCATO CHE RALLENTA

Trovare le motivazioni di questa rivoluzionaria amicizia non è difficile. Basta guardare al mercato, che sta rallentando. Negli Stati Uniti, Netflix ha perso 130 mila abbonati. E questo ha pesato anche sui conti: i ricavi del terzo trimestre 2019 sono in aumento, vero, a 4.92 miliardi di dollari, ma l’utile è sceso a 270 milioni.

In Italia, gli abbonati a Netflix, oggi sono 2 milioni.

IL MERCATO EUROPEO

Ma c’è di più. Dietro questa scelta, come scrive oggi Corriere Economia, c’è la necessità, per Netflix, di provare a conquistare un mercato ben diverso da quello dove è nato. Se negli Usa, infatti, la fruizione dei contenuti è sempre stata legata a un abbonamento via cavo, in Europa non è così. Ed è anche per questo che negli ultimi anni i numeri degli abbonati sono in stallo (o crescono a piccole dosi). Anche quelli di Sky: i clienti Sky Europa erano 21 milioni nel 2015 e sono 24 milioni oggi.

UNA NUOVA STRATEGIA

Netflix, dunque, ha deciso di cambiare strategia. Ha deciso di agganciarsi a Sky per – aggiunge l’inserto Economia del Corriere della Sera potenziare la piattaforma distributiva e allargare la base clienti.

E in nome di questa strategia che la piattaforma streaming americana ha sottoscritto, negli ultimi anni, una serie di accordi con altre piattaforme e con Sky stessa. Nel Regno Unito, per esempio, Netflix è su Sky da novembre 2018.

ACCORDO IN VISTA ANCHE CON MEDIASET?

In questo contesto si inseriscono anche le voci su un possibile accordo con Mediaset, che dovrebbe essere ufficializzato nei prossimi giorni. Mentre l’azienda della famiglia Berlusconi sta spostando ad Amsterdam, dove Netflix ha la sua sede, la base della nuova società paneuropea MediaForEurope, si parla che le due realtà dovrebbero presto collaborare nella realizzazione di 7 film originali.

E Stranger Things (sulla piattaforma streaming americana dallo scorso 4 luglio) potrebbe arrivare su Italia1.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati