Innovazione

Perché l’algoritmo di Facebook esalta Cnn e New York Times

di

Facebook algoritmo

Zuckerberg ha cambiato l’algoritmo di Facebook per evidenziare testate come la Cnn e il New York Times. Ecco come e perché

 

Contro la disinformazione, Zuckerberg ha modificato temporaneamente il news feed di Facebook.

Secondo un rapporto del New York Times, il ceo di Facebook Mark Zuckerberg ha cambiato l’algoritmo della piattaforma dopo le elezioni del 2020.

In questo modo il social network ha privilegiato la visibilità di testate come la Cnn, Npr e lo stesso New York Times.

Allo stesso tempo la piattaforma ha ridotto la presenza di fonti “iper-partigiane”, come Breitbart e Occupy Democrats.

Tutti i dettagli.

LA MODIFICA DELL’ALGORITMO DI FACEBOOK DOPO LE PRESIDENZIALI USA

Nei giorni successivi alle elezioni presidenziali Usa, Facebook ha modificato il proprio algoritmo in modo da favorire la visibilità delle notizie prodotte da fonti più autorevoli e contrastare la disinformazione. Lo riferisce il New York Times.

Di fronte alle fake news elettorali che stavano diventando virali, Facebook avrebbe deciso di dare più peso — nell’algoritmo che decide cosa mostrare — al “news ecosystem quality”, un punteggio segreto che viene assegnato agli organi di informazione ed è basato sulla qualità del loro giornalismo.

“Normalmente questo punteggio gioca un ruolo minore nel determinare cosa viene mostrato agli utenti. Ma alcuni giorni dopo le elezioni Mark Zuckerberg ha acconsentito ad aumentare il peso che l’algoritmo di Facebook attribuisce al punteggio, scrive il quotidiano citando tre fonti interne. In questo modo il social si è assicurato “che notizie autorevoli apparissero in modo più evidente”.

RILEVANZA A NEW YORK TIMES E CNN

Secondo il Nyt, il cambiamento temporaneo ha portato nel news feed degli utenti una maggiore presenza di notizie provenienti da testate come Cnn, Npr e lo stesso New York Times.

MODIFICHE DELL’ALGORITMO NON PERMANENTI

Dopo che il presidente Donald Trump ha iniziato a dichiarare che le elezioni erano state truccate contro di lui, i dipendenti di Faacebook “hanno proposto un cambiamento di emergenza” per rendere le “notizie autorevoli” più importanti.

Ma si è trattato di un cambiamento temporaneo volto a ridurre la diffusione di informazioni elettorali imprecise sul sito, secondo il Nyt.

Non è chiaro per quanto tempo siano state applicate le modifiche, ma sembra che siano terminate. Il vicepresidente di Facebook Guy Rosen ha dichiarato infatti al Times “non c’è mai stato un piano per renderli permanenti”.

LE AZIONI DI ZUCKERBERG SU FACEBOOK CONTRO LA DISINFORMAZIONE

Il rapporto del Nyt arriva dopo che Facebook ha apportato diversi cambiamenti in vista delle elezioni del 2020 nel tentativo di ridurre la disinformazione. Tra questi il taglio della pubblicità politica per una settimana dopo le elezioni. L’obiettivo era impedire ai politici statunitensi di proclamare una vittoria prematura aveva dichiarato il gruppo di Menlo Park.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati