Advertisement skip to Main Content

Huawei

Come vanno (non benissimo) i conti di Huawei

Calano i ricavi di Huawei nel primo trimestre dell'anno. Numeri, commenti e prospettive

 

Il 2021 inizia decisamente in salita per Huawei Technologies. La società cinese ha registrato un calo dei ricavi del 16,5% nel primo trimestre. I conti risentono delle sanzioni degli Usa e della vendita del marchio Honor.

Tutti i dettagli.

I NUMERI DI HUAWEI

Partiamo dai numeri. La cinese Huawei Technologies ha registrato un calo dei ricavi del 16,5% nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il fatturato dei primi tre mesi del 2021 sono pari a 152,2 miliardi di yuan, ovvero 23,46 miliardi di dollari.

Cresce, invece, il margine di profitto netto, aumentato di 3,8 punti percentuali rispetto a un anno prima all’11,1%.

2021 ANNO DIFFICILE

Un inizio che non fa presagire un buon anno. “Il 2021 sarà un anno impegnativo per noi, ma è anche l’anno in cui la nostra futura strategia di sviluppo inizierà a prendere forma”, ha affermato il presidente di turno di Huawei Eric Xu.

I NUMERI DEL 2020

Anche nel 2020 la performance di Huawei ha vacillato. E i ricavi sono scesi del 12,2% a 180,8 miliardi di yuan in Europa, Medio Oriente e Africa. Il calo è stato dell’8,7% a 64,4 miliardi di yuan nel resto dell’Asia (esclusa Cina, dove i profitti sono aumentati del 3,2%) e del 24,5% a 39,6 miliardi di yuan nelle Americhe.

LA VENDITA DI HONOR

A pesare sui conti della società, scrive Reuters, è la vendita del marchio Honor, controllata dedicata alla progettazione, allo sviluppo e alla vendita di smartphone a basso costo.

IL BAN DEGLI USA

Ma senza dubbio, i numeri sono frutto anche delle sanzioni Usa, a seguito delle quali la società cinese ha dovuto rimodulare le proprie attività e fare a meno dei chip Usa.

“Qualunque siano le sfide che dobbiamo affrontare, resteremo resilienti. Non solo per sopravvivere, ma per resistere”, ha affermato Eric Xu.

Back To Top