Innovazione

Perché Dior, Gucci e Louis Vuitton preferiscono TikTok a Instagram

di

Instagram TikTok

Secondo Bloomberg, da quando TikTok ha iniziato a spopolare sta mettendo a rischio anche il dominio di Instagram come piattaforma preferita dagli influencer per i marchi di lusso

 

La piattaforma amata dalle fashion blogger e calamita per i produttori di beni di lusso potrebbe essere spodestata.

Stiamo parlando di Instagram (di proprietà Facebook) che potrebbe cedere il podio all’app di brevi video TikTik (di proprietà della cinese ByteDance).

Secondo Bloomberg infatti i marchi di lusso, tra cui Louis Vuitton, Christian Dior e Balenciaga, stanno adottando l’app di video brevi più scaricata al mondo, dove gli influencer (teenager) conquistano milioni di follower.

Nonostante l’amministrazione Trump stia cercando di forzare la vendita di TikTok a società statunitensi. Washington teme che i dati degli utenti americani cadano nelle mani del governo cinese.

Nel frattempo, Instagram sta scommettendo sulla sua nuova funzione Reels per restare nel target dei venditori delle borse, delle scarpe e degli orologi più alla moda.

TIKTOK PREFERITO DAI GIOVANI

Come evidenzia Bloomberg “gli utenti su TikTok tendono ad essere più giovani, una fascia demografica importante per i marchi di lusso. L’enfasi della piattaforma sui contenuti creati dagli stessi TikTokers lo fa sembrare più autentico e fresco”. Anche se, presenta un rischio maggiore che i gruppi possano perdere il controllo sull’immagine del proprio marchio.

COSA HA FATTO BURBERRY…

Tuttavia, molti lo stanno provando. Bloomberg racconta infatti l’esperienza del gruppo Burberry che ha lanciato le sfide TB quando l’iconico marchio britannico ha svelato il suo monogramma Thomas Burberry lo scorso anno.

L’idea era semplice: gli utenti sono stati invitati a pubblicare video su TikTok e la sua versione cinese, Douyin, realizzando con le mani la forma di una T e una B. La campagna ha generato più di 1 miliardo di visualizzazioni su entrambe le piattaforme.

… E GUCCI

Anche Gucci ha testato TikTik con la creazione del suo primo canale a febbraio. Ricorda Bloomberg che la casa di moda italiana ha gestito il progetto Accidental Influencer, promuovendo la sua sneaker Gucci Tennis 1977 di ispirazione vintage con video tra cui la coreografia su misura per TikTok.

Seguendo l’esempio di Burberry, anche Gucci ha lanciato una sfida sulla piattaforma di video brevi, la #GucciModelChallenge, che ha raccolto 24 milioni di visualizzazioni. Quest’estate la challenge è decollata senza alcun incoraggiamento da parte del marchio, a dimostrazione della potenza dell’elemento generato dagli utenti della piattaforma.

Per partecipare, TikTokers emula lo stile “nonna chic” del direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, vestendosi con capi vintage, occhiali da sole oversize e foulard, spesso includendo pezzi targati Gucci.

Fonte: Bloomberg

I GIOVANI NUOVO TARGET DEL LUSSO

Secondo Bloomberg, ciò che rende TikTok così potente è il suo focus giovanile. Attingere ai futuri big spender è fondamentale per i grandi marchi del lusso. Secondo Bain & Co infatti entro il 2025, gli under 45 rappresenteranno la metà del mercato del lusso e di questo, il 15% sarebbe più giovane di 30.

Fonte: Bloomberg

LO STATUS DI INSTAGRAM

Tuttavia, non è così immediato il primo posto sul podio per l’app di brevi video cinese.

Bloomberg sottolinea infatti che Instagram, con oltre 1 miliardo di utenti mensili, resta la più importante piattaforma di social media per la moda e il lusso.

Le aziende hanno curato con cura le loro immagini sulla piattaforma. Lavorano con influencer e celebrità più affermate, come Jennifer Lopez per il marchio Coach di Tapestry (il gruppo che controlla anche Stuart Weitzman e Kate Spade) e il musicista Harry Styles per Gucci.

Non solo, il gruppo tecnologico guidato da Zuckerberg ha recentemente implementato la possibilità per gli utenti di acquistare direttamente dai post di Instagram e dai video live senza lasciare l’app.

LE CHANCES PER REELS DI INSTAGRAM

Con la nuova funzionalità simil-TikTok Reels, Instagram potrebbe avere una dunque più di una possibilità contro TikTok.

Secondo Bloomberg, un numero crescente di influencer e marchi, tra cui Burberry, Louis Vuitton e Ralph Lauren, stanno utilizzando Reels con risultati promettenti. Un breve video della modella Bella Hadid che balla sull’audio originale con la borsa tascabile di Burberry ha generato 3,7 milioni di visualizzazioni. Solo uno dei suoi video più lunghi su Instagram TV ha raggiunto 1 milione di visualizzazioni.

Il modo in cui Reels e Tiktok trarranno vantaggio dal loro posizionamento nel lusso, nella moda e nella vendita al dettaglio sarebbe rendere i loro video acquistabili, qualcosa che TikTok lancerà negli Stati Uniti a breve.

SFIDA APERTA TRA INSTAGRAM E TIKTOK

Tuttavia, il successo per Reels non è garantito sottolinea Bloomberg. Il gruppo Facebook sta testando modi per renderlo più facile da trovare sulla home page di Instagram. Non è chiaro se diventerà avvincente come TikTok, che offre contenuti in base alle abitudini di visualizzazione.

Tuttavia, forse la sfida più grande per Instagram è convincere i marchi di lusso a investire tempo e denaro in Reels.

Se mai TikTok fosse bandito negli Stati Uniti a causa delle pressioni dell’amministrazione Trump, Instagram sarebbe allora nella posizione giusta per trarne vantaggio. Se le due piattaforme continuassero a coesistere, la competizione per gli utenti di lusso si intensificherà.

NEL FRATTEMPO CONTINUA L’ASCESA DELL’APP CINESE

Utenti di lusso o non, minacce di restrizioni made in Usa o meno, quel che è certo è che l’ascesa di TikTok continua anche nel secondo trimestre del 2020. Secondo i dati della società Sensor Tower, TikTok è al primo posto per numero di download, superando tutti i rivali, sia su App Store che su Play Store. Per Facebook non resta che il secondo posto… addirittura fuori dalla top 5 l’app Instagram su Google Play.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati