skip to Main Content

Microsoft Call Of Duty

Le guerre virtuali di Call of Duty non sono più d’oro per Microsoft?

Nonostante i 20,7 milioni di download (la maggior parte registrata nei primi tre giorni), l'ultimo Call of Duty non sta generando gli introiti prospettati da Activision e da Microsoft.

Brutte notizie per Microsoft che, dopo aver staccato un assegno da circa 70 miliardi per acquisire Activision Blizzard, certo si aspettava ben altri dati di vendita dal fronte del franchise più noto e per la quale si è mossa: Call of Duty.

DA CALL OF DUTY BRUTTE NOTIZIE PER MICROSOFT

Secondo la compagnia di analisi del mercato mobile AppMagic l’ultimo episodio che ha debuttato sul mercato, ovvero Call of Duty: Warzone Mobile (dunque la versione pensata per il gioco in mobilità, su device portatili) dal 21 marzo al 4 aprile ha generato ricavi per 2,3 milioni di dollari, raggiungendo in totale la somma (lorda) di 3,1 milioni di dollari.

TUTTI I NUMERI DI COD WARZONE MOBILE

I dati, non confermati per via ufficiale ma molto dettagliati, permettono di scoprire che persino nel giorno in cui gli utenti hanno mostrato maggiore interesse, ovvero lo scorso 22 marzo, nelle casse di Activision (e quindi di Microsoft) sono finiti appena 245,5 mila dollari. Cifra dalla quale bisogna poi decurtare tasse e balzelli vari, anche a favore di chi ha le chiavi degli store virtuali. Nei giorni successivi la spesa giornaliera si sarebbe attestata sui 140.000 dollari, confermando l’exploit assai deludente dell’ultimo Call of Duty su mobile.

OLTRE ALL’ENTUSIASMO AMERICANO POCO ALTRO

Quanto ai Paesi in cui Microsoft e Activision sono riusciti a vendere più copie digitali di Call of Duty: Warzone Mobile, abbiamo in testa – senza troppe sorprese – gli USA, responsabili da soli del 55% dei 2,3 milioni di dollari fatturati, seguiti con molto distacco da Giappone (6,9%), Messico (5%), Regno Unito (2,5%) e Brasile (2,2%).

IL CONFRONTO COL PREDECESSORE

Bisogna sottolineare che Call of Duty: Warzone Mobile consente la cross-progression con le versioni PC e console e non si configura come un titolo realmente stand-alone come il precedente, resta il fatto che il confronto è impietoso dato che Call of Duty: Mobile generò 14 milioni di dollari di ricavi nelle prime due settimane, ovvero in 14 giorni, producendo insomma una media di 1 milione di dollari al giorno contro i 140mila dollari di quest’ultimo capitolo. Fu poi scaricato 66 milioni di volte, oltre tre volte i download attuali, la maggior parte delle installazioni nei primi tre giorni.

LA SCURE DEI LICENZIAMENTI HA COLPITO ANCHE COD

Se consideriamo che a soli tre mesi dall’acquisto di Activision la casa di Redmond fece partire alcune migliaia di lettere di licenziamento che finirono per riguardare, anche se di striscio, proprio la saga di punta di Call of Duty (è stato mandato a casa il 30% dello staff di Sledgehammer Games, il team di sviluppo principale di Call of Duty: Modern Warfare 3), questi dati di vendita assai modesti potrebbero spingere Microsoft a proseguire in modo pesante con la riorganizzazione dei team al fine di ottimizzare le spese.

Back To Top