Innovazione

La Russia blocca Linkedin

di

Linkedin

La corte di Mosca ha deciso di bloccare Linkedin: non rispetta le norme sulla privacy

La Russia blocca Linkedin: la piattaforma dedicata al mondo del lavoro, secondo la corte di Mosca, non opererebbe nel rispetto delle normative locali che regolano il trattamento dei dati personali degli utenti. Proviamo a capire.

I dati dei cittadini restano in Russia

Il problema, dicevamo, riguarda i dati. Secondo una nuova legge, approvata nel 2015, i social e le piattaforme che operano in Russia sono obbligate a salvare i dati e le informazioni degli utenti su server situati all’interno del paese. I dati, in pratica, devono restare in Russia.

Grazie alla nuova norma Mosca intende garantire la privacy dei cittadini russi. Questa, almeno, sarebbe la versione e la motivazione ufficiale. Secondo quanto riportato dal New York Times, la nuova legge, più che tutelare la privacy, permetterebbe al Governo russo un accesso più facile ai dati.

Il Blocco di Linkedin

LinkedinIl blocco di Linkedin potrebbe avvenire già da lunedì 14 novembre 2016. La notizia non è certo buona: il social, infatti, potrebbe perdere ben 5 milioni di utenti (questi gli iscritti russi, a fronte di 467 milioni a livello globale di utenti globali).

L’indagine contro Linkedin è partita nell’agosto 2016 e  prima della vittoria di Donald J. Trump alle elezioni presidenziali di Martedì.

Il blocco: un monito per Facebook

Il blocco di Linkedin, in realtà, rappresenta un gran precedente. Secondo quanto riportato sul New York Times, infatti, la scelta di bloccare la piattaforma dedicata al lavoro può essere interpretata come un monito per i social network più grandi, tra cui Facebook e Twitter.

Molte delle più grandi aziende tecnologiche della Silicon Valley (tra cui, appunto il social di Mark Zuckerberg) sono in difetto rispetto alla normativa e non memorizzano i dati su server interni al Paese. La corte Russa potrebbe presto agire contro altri big della tecnologia se questi non fanno presto ad adeguarsi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati