skip to Main Content

Green Pass via app Io. Parola del ministro Colao

Piano Colao

Che cosa ha annunciato il ministro dell’Innovazione tecnologica, Vittorio Colao

Il cosiddetto ‘certificato verde’ lo avranno quelli che sono vaccinati con la seconda dose, chi è guarito dal Covid o ha fatto un tampone.

È un certificato, non un passaporto, che si potrà ottenere senza scaricarlo ma si riceverà tramite una notifica. Sarà un QR Code incluso anche nelle app Io e Immuni.

“Si tratta della versione europea, che abbiamo già testato e siamo contenti dei risultati, per metà giugno saremo pronti e il primo luglio partirà”.

È quello che ha detto il ministro dell’Innovazione tecnologica, Vittorio Colao, nel corso di un’iniziativa organizzata dal gruppo editoriale Gedi.

Ecco tutti i dettagli.

CHE COSA HA DETTO COLAO SUL GREEN PASS E LE APP IO E IMMUNI

Il ‘green pass’ non sarà un passaporto ma un ‘certificato’ che si potrà avere dopo aver fatto la seconda vaccinazione o dopo un tampone (e in questo caso “costerà un po’ di più e sarà a scadenza”) o se guariti dal Covid, “verso metà giugno saremo pronti e dal 1 luglio partirà”. Lo ha spiegato il ministro per l’innovazione Vittorio Colao intervistato da Riccardo Luna e Maurizio Molinari su Italian Tech, la nuova testata del gruppo Gedi dedicata al digitale.

I PROSSIMI PASSI DEL GOVERNO IN MATERIA DIGITALE

“Siamo contenti dei risultati della versione europea che abbiamo già testato – sottolinea Colao – È un certificato, non un passaporto e forse non dovremo neppure scaricarlo ma arriverà una notifica e chi ha l’App Io l’avrà lì dentro”. Ad oggi sono 11 milioni che l’hanno scaricata, e 20 milioni gli speed attivati.

IPOTESI VACCINI IN VACANZA

Il ministro Colao ha parlato anche di altro. L’ipotesi di vaccinarsi in vacanza fuori dalla propria Regione di residenza? “Ci stiamo guardando, abbiamo l’esigenza di preservare il controllo della filiera logistica, il generale Figliuolo e il suo team finora hanno fatto un lavoro eccezionale e, giustamente, vogliono continuare a farlo. Dobbiamo mantenere il controllo del flusso logistico’. Così il ministro dell’Innovazione tecnologica, Vittorio Colao, nel corso di un convegno, ha parlato della campagna vaccinale contro il Covid. ‘È un tema – ribadisce – di pianificazione logistica e di coordinamento. Sono tutte cose che si possono fare, ma bisogna farle bene. E quindi ci vuole qualcuno che orchestri”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore