skip to Main Content

Engineering, tutti gli ok su Be Shaping

Engineering Be

Engineering ha reso noto che si sono realizzate tutte le condizioni Antitrust e Golden Power nell’ambito dell’acquisizione di Be Shapig. Closing fissato il 26 settembre

Semaforo verde da Antitrust e Golden Power per l’acquisizione di Be Shaping da parte di Engineering.

Lo rende noto un comunicato di Engineering, la società specializzata nella trasformazione digitale di imprese e Pa guidata da Maximo Ibarra. Lo scorso febbraio Engineering aveva sottoscritto una lettera d’intenti per l’acquisto del 43,2% di Be Shaping the Future Spa, operativa nella consulenza informatica nel settore finanziario (Qui l’approfondimento di Startmag su conti e business della società).

Ai sensi degli accordi vincolanti relativi alla compravendita, la data del closing è fissata per il 26 settembre prossimo.

Al completamento dell’operazione, Engineering dovrà promuovere un’Opa obbligatoria totalitaria sulle residue azioni ordinarie di Be per un corrispettivo pari al prezzo per Azione, finalizzata al de-listing di Be dall’Euronext Star Milan. Se, per effetto delle adesioni all’Opa, l’acquirente dovesse detenere una partecipazione superiore al 90% del capitale sociale di Be, non sarà ripristinato un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni.

Con l’integrazione di Be, Engineering punta a costituire un polo dei servizi finanziari.

Tutti i dettagli.

L’OPERAZIONE

Lo scorso 20 giugno c’è stata stipula di accordi definitivi e vincolanti aventi ad oggetto, tra l’altro, l’acquisto da parte di Engineering, per il tramite di un veicolo interamente posseduto di n. 58.287.622 azioni ordinarie rappresentanti il 43,209% (45,630% fully diluted delle azioni proprie) di Be Shaping the Future S.p.A., società quotata sul segmento Euronext STAR – di proprietà degli azionisti di Be.

GLI AZIONISTI DI BE SHAPING

La compagine di azionisti include: Tamburi Investment Partners S.p.A., Stefano Achermann e la società da lui controllata Innishboffin S.r.l., Carlo Achermann e la società da lui controllata Carma Consulting S.r.l., a un prezzo per azione di 3,45 euro.

L’OPA PROMOSSA DA ENGINEERING AL COMPLETAMENTO DELL’ACQUISIZIONE DI BE

Come già reso noto nel comunicato del 20 giugno, una volta completata la compravendita, Engineering “sarà obbligato a promuovere un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria  sulle residue azioni ordinarie di Be ai sensi degli Articoli 102 e 106 del D. Lgs n. 58/1998 (“TUF”) per un corrispettivo pari al Prezzo per Azione, finalizzata a realizzare il de-listing di Be dall’Euronext STAR Milano. “Ove, per effetto delle adesioni all’OPA Obbligatoria, l’Acquirente venisse a detenere una partecipazione superiore al 90% del capitale sociale di Be non verrà ripristinato un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni” specifica il comunicato odierno.

VIA LIBERA DA ANTITRUST E GOLDEN POWER

Infine, Engineering ha comunicato che nel tardo pomeriggio di ieri si sono realizzate tutte le Condizioni Antitrust e Golden Power: ottenute tutte le autorizzazioni e i consensi richiesti dalle applicabili legislazioni antitrust e c.d. golden power. Pertanto, la data del Closing è fissata per il 26 settembre 2022.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore