Innovazione

Ecco come Leonardo-Finmeccanica punterà sulla Corea del Sud

di

Tutti i dettagli sulla gara in corso in Corea del Sud per gli elicotteri anti sottomarino alla quale partecipa Leonardo-Finmeccanica

 

Leonardo-Finmeccanica punta a una commessa nella Corea del Nord.

LA COMMESSA IN COREA DEL SUD ALLA QUALE PARTECIPA LEONARDO-FINMECCANICA

L’Agenzia della Difesa Sudcoreana, Defense Administration Program Administration (DAPA), ha dato il via ad un’offerta aperta per il secondo lotto di elicotteri anti-sottomarino (ASW).

LA TEMPISTICA PER LEONARDO-FINMECCANICA

La gara d’appalto per l’acquisto di nuovi elicotteri ASW per la Marina Sudcoreana è valida dal 2 maggio al 16 agosto. Si prevede che la decisione arriverà entro la fine dell’anno.

LEONARDO-FINMECCANICA E LOCKHEED MARTIN IN POLE

Gli osservatori ritengono che il colosso aerospaziale e della difesa degli Stati Uniti, Lockheed Martin, e il colosso italiano Leonardo possano competere per il programma del secondo lotto della DAPA che prevede l’acquisizione di 12 elicotteri per circa 950 miliardi di won (802 milioni di dollari). Nel 2016, la DAPA aveva acquistato otto elicotteri dalla Leonardo per un piano di dispiegamento di 20, schierando l’AW159 Wildcat nel 2017.

TUTTI I DETTAGLI SULLA COMMESSA

Lo scorso anno I’Agenzia avrebbe firmato un contratto di vendita commerciale diretta (DCS) con la Leonardo per 12 nuovi elicotteri multi-missione italiani, poiché nessun altro concorrente aveva partecipato alle gare di giugno e ottobre. Poco dopo la scadenza del 14 novembre per la seconda gara dell’anno scorso, tuttavia, il governo degli Stati Uniti aveva inviato una lettera di prezzo e disponibilità per gli elicotteri MH-60R Seahawk della Lockheed Martin, dando a Seoul l’opzione di un accordo sulle vendite militari all’estero (FMS) con Washington.

IL REPORT DI BANCA AKROS

“Il contratto – si legge in un report di Banca Akros su Leonardo-Finmeccanica – ha un valore stimato di circa 900 milioni di dollari, ovvero 800 milioni di euro e secondo fonti di settore qualche giorno fa la Corea del Sud, tramite il South Korean Defence Acquisition Program Administration, ha emesso un documento per le richieste di offerta che dovrebbero essere recapitate entro metà agosto per arrivare a una decisione finale entro fine anno”.

COME SI SVOLGERA’ LA GARA

“I due candidati più probabili sono Leonardo con gli elicotteri AW159 e Lockheed Martin con gli MH-60R”, ha aggiunto l’investment bank, che ricorda come “già nel 2017 la Corea del Sud aveva avviato un processo di selezione per 12 ASW e aveva considerato gli AW159, gli MH-60R e gli NH-90, ma alla fine soltanto Leonardo aveva presentato una proposta, quindi il Paese aveva deciso di andare avanti con gli AW159, ma poi Washington offrì agli MH-60R il programma dei prezzi del Foreign Military Sale (il presidente Usa può autorizzare la vendita di beni legati alla difesa nel caso possano garantire la pace nel mondo e la sicurezza degli Usa, ndr), allora la gara si riaprì”.

CHE COSA DICONO I GIORNALI COREANI

Secondo quanto riportato dal Korea Times, la DAPA ha ora una possibilità di scegliere tra l’accordo DCS e l’accordo FMS, basato su proposte rinnovate rispettivamente di Leonardo e Lockheed Martin. “Le proposte delle società devono prima essere valutate per selezionare le entità idonee, quindi DAPA condurrà un test e una valutazione e le negoziazioni sui sistemi selezionati”, ha fatto sapere l’agenzia di approvvigionamento nel suo ultimo annuncio sull’offerta.

I DETTAGLI TECNICI DAL SITO DI LEONARDO

Secondo il sito della Leonardo, l’AW159 può svolgere diversi compiti navali tra cui lotta antisom e antinave, sorveglianza marittima, ricerca e soccorso e individuazione dei bersagli oltre l’orizzonte. L’AW159 è dotato di un rotore semi-rigido che gli conferisce la stessa elevata agilità e le doti operative in ambiente navale dell’elicottero Lynx, prodotto di grande successo sul mercato mondiale. Presenta inoltre le stesse pale in materiali compositi basate sulla tecnologia che ha permesso al Lynx di stabilire il record del mondo di velocità per un elicottero.

L’AW159 è alimentato da due motori LHTEC CTS800-4N, ognuno in grado di erogare una potenza di 1361 cavalli conferendogli in tal modo prestazioni straordinarie, anche in presenza di elevate temperature e ad alta quota. L’AW159 è dotato del cockpit più moderno rispetto a qualsiasi altro elicottero navale, con quattro ampi display, avionica integrata e sistema di missione in grado di consentire grande capacità operativa ed efficacia di missione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati