Innovazione

Cosa si aspettano per il 2019 gli esperti tech dal Ces di Las Vegas

di

internet 5g

A pochi giorni dalla principale convention globale in campo tecnologico, il CES di Las Vegas, esperti e analisti si lanciano nelle previsioni sulle novità che il 2019 proporrà in campo tech. In attesa dell’evento, che partirà l’8 gennaio, concordano su un punto: più che i singoli device, smartphone, smart tv eccetera, l’anno appena iniziato vedrà come protagonista il 5G.

5G A PORTATA DI TUTTI

Il 5G è la tecnologia di mobile internet che consentirà di connettere non solo gli smartphone, ma una grande quantità di strumenti alla rete ad altissima velocità. Il nodo è proprio la velocità: la possibilità di scambiarsi dati sarà la chiave per nuove applicazioni della tecnologia alla vita di tutti i giorni. Per fare un esempio, sarà possibile vedere in streaming, anche da mobile, video in 4K. Naturalmente, l’impatto della tecnologia sarà ancora più significativo su settori che nulla hanno a che vedere con l’intrattenimento, come i trasporti.

Le nuove applicazioni del 5G, scrivono gli analisti, «saranno senza dubbio il pezzo forte del CES». Questo perché le principali compagnie americane si sono impegnate al passaggio alla tecnologia già nel corso dell’anno, malgrado le iniziali previsioni fossero orientate al 2020. Si attendono novità, fra gli altri, da Intel e Qualcomm. Sarà interessante capire come la nuova generazione del wireless spingerà internet of things e automotive, “oltre lo smartphone”. «Il piatto forte sarà il ruolo del 5G oltre il mobile – scrive Brian Heater su Techcrunch.com – I colossi At&T, Verizon, T-Mobile e Sprint intendono dimostrare come la tecnologia veloce ci manterrà più connessi che mai. E questa si applicherà a tutti i settori, dalle imprese alla sanità (con device capaci di monitorare la salute) ai dispositivi per la smart home».

L’AFFERMAZIONE DELLE SMART HOME

Il 2019 sarà l’anno del 5G, ma il grande protagonista del 2018, la smart-home, non tramonterà, anzi. Amazon e Google hanno investito moltissimo e i loro dispositivi capaci di “comandare” le nostre case, Echo e Home, hanno conquistato una significativa fetta di mercato. Nulla lascia pensare che il trend si inverta, anzi: Alexa e Assistant, gli assistenti vocali dei due colossi della Silicon Valley, potrebbero ricoprire un ruolo sempre più consistente nella nostra quotidianità.

I TRASPORTI

Uno dei settori su cui la tecnologia investe maggiormente è l’automotive e le smart car dovrebbero farsi sempre più intelligenti. L’auto guida verrà perfezionata – dopo che nel corso del 2018 alcuni incidenti avevano sollevato dubbi sulla sicurezza della tecnologia – e sicuramente vedremo novità nel campo della realtà aumentata, con i display capaci di interagire con gli smartphone per “parlare” con le vetture.

REALTÀ VIRTUALE E AUMENTATA

La realtà aumentata dovrebbe recitare un ruolo primario e relegare la sua “sorella”, la realtà virtuale, a una parte da comprimario. Ciò significa che potremo aspettarci un abbassamento dei prezzi e una maggior accessibilità di device come gli occhiali Google Glass o visori come Oculos Go. E forse il 2019 potrà aprire la strada alla diffusione di massa di questa tecnologia.

SMARTPHONE PIEGHEVOLI

Per contro, e paradossalmente, uno dei settori in cui ci si aspettano meno novità al CES è quello degli smartphone. Una circostanza frutto anche di scelte commerciali, considerato che il Mobile Word Congress, un appuntamento cruciale per il segmento, sarà appena il mese prossimo e dunque molte aziende preferiscono conservare gli assi nella manica. «CES 2019 probabilmente non sarà uno spartiacque per il futuro degli smartphone pieghevoli – commenta Heat – ma daremo un’occhiata più approfondita alla versione finale del portatile Royole (un tablet pieghevole, ndr)». Comunque, partendo dal presupposto che «il 2018 è stato l’anno più duro per gli smartphone nel recente passato», ci si aspetta che molte compagnie abbiano fatto sforzi di progettazione particolari che dovrebbero svelarsi al grande pubblico proprio la settimana prossima.

TV: ARRIVA L’8K

Infine, le televisioni. In questo campo, si attende l’esplosione dell’8K. L’upgrade del 4K porterà un significativo incremento delle prestazioni video in termini di risoluzione, ma è definito da Head «una trovata pubblicitaria». Oltre che «l’ultima ragione per “pensionare” la vostra Tv di tre anni, che vi è costata l’affitto di tre mesi».

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati