skip to Main Content

Cosa farà Microsoft con RiskIQ per la sicurezza di Facebook, Bmw e American Express

Microsoft Riskiq

Microsoft acquisirà RiskIQ, una società di sicurezza informatica di San Francisco. Ecco perché. 

 

Microsoft ha dichiarato di aver acquisito RiskIQ, un produttore di software di sicurezza.

Bloomberg ha riferito domenica che l’accordo vale oltre 500 milioni di dollari.

La mossa arriva in mezzo a una valanga di attacchi ransomware, poiché Microsoft sta cercando di proteggere aziende, organizzazioni e individui da attacchi.

A marzo infatti, un gruppo di hacker ha utilizzato falle nel codice di Microsoft Exchange per attaccare almeno 30mila imprese e organizzazione. In una violazione rivelata a dicembre, sospetti hacker russi hanno compromesso la piattaforma Orion della società texana SolarWinds, inserendo codice dannoso negli aggiornamenti del software.

QUANTO VALE L’OPERAZIONE

La società guidata da Satya Nadella ha annunciato l’accordo lunedì sul suo sito web ma non ha rivelato i termini. Bloomberg ha riportato la notizia dell’acquisizione già domenica, rivelando che Microsoft sta pagando più di 500 milioni di dollari in contanti per l’azienda.

COS’È RISKIQ

Fondata nel 2009 a San Francisco, RiskIQ produce software cloud per rilevare le minacce alla sicurezza, aiutando i clienti a capire dove e come possono essere attaccati su reti complesse di reti e dispositivi aziendali.

Nota per il suo rapporto annuale sulla sicurezza chiamato “Evil Internet Minute”, la società RiskIQ ha raccolto 83 milioni di dollari da aziende come Summit Partners e Battery Ventures, secondo Crunchbase.

I CLIENTI

I suoi clienti includono Facebook, Bmw, American Express e il servizio postale degli Stati Uniti, secondo il sito web della società.

LA STRATEGIA DI MICROSOFT

Microsoft ha affermato che RiskIQ aiuta i clienti a vedere potenziali vie di attacco attraverso il sistema di cloud computing di Microsoft, Amazon e altri, nonché a esaminare i rischi della supply chain.

Come sottolinea The Verge, Microsoft non ha elaborato un piano dettagliato su come integrerà RiskIQ nelle proprie offerte di sicurezza, ma utilizzerà probabilmente il software di RiskIQ su Microsoft 365 Defender, Microsoft Azure Defender e Microsoft Azure Sentinel.

INCREMENTARE LA SICUREZZA

Microsoft ha anche aggiunto personale che sonda i prodotti Microsoft alla ricerca di vulnerabilità, aiuta i clienti a ripulire dopo un attacco informatico e gestisce un laboratorio chiamato Microsoft Threat Intelligence Center che segue da vicino gli hacker dello stato nazionale.

Il colosso tecnologico di Redmond ha anche acquisito diverse società per espandere le sue capacità di sicurezza. Il mese scorso, Microsoft ha acquistato ReFirm Labs, un produttore di tecnologia per proteggere i dispositivi Internet of Things, per un importo non divulgato. In un post sul blog che annuncia l’accordo, la società ha affermato di avere 3.500 dipendenti che lavorano sulla sicurezza presso Microsoft e la missione di aiutare a proteggere i clienti “dal chip al cloud”.

E IL BUSINESS

Infine, l’accordo potrebbe aiutare Microsoft ad espandere la propria attività di sicurezza, che sta crescendo più velocemente di altri segmenti. Come segnala Cnbc, a gennaio Microsoft ha dichiarato di aver ricavato oltre 10 miliardi di dollari di entrate per la sicurezza negli ultimi 12 mesi, con un aumento di oltre il 40% anno su anno.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore