Innovazione

Corsa al trilione, perché gli analisti tifano Apple e non Amazon

di

Investitori e analisti di Wall Street speculano da sempre su quale big company tra Apple e Amazon tocchi per prima quota 1 trilione di dollari di valore di mercato

Mercoledì il colosso dell’e-commerce guidato da Jeff Bezos ha raggiunto e superato la cifra di 900 miliardi di dollari ci capitalizzazione. La “data per scontata” Apple ha ora un degno rivale nella corsa per diventare la prima azienda al mondo da 1 trilione di dollari.

MERITO DEL PRIME DAY

100 milioni di prodotti venduti in 36 ore. È questo il record sbandierato da Amazon a conclusione del Prime Day di quest’anno terminato proprio martedì pomeriggio. Dopodiché le azioni della società di Seattle hanno raggiunto mercoledì 1,858.88 dollari con un valore di mercato di 902 miliardi di dollari, facendo così avvicinare la società di Seattle al valore di quella più costosa del mondo, la Mela di Cupertino.

AMAZON CORRE

Attualmente Apple è valutata a poco meno di 940 miliardi di dollari e se vuole mantenere il titolo di società quotata di maggior valore al mondo, deve guardarsi alle spalle perché Amazon ha preso la rincorsa. Quest’anno infatti, le azioni di Apple sono aumentate del 13%, mentre quelle del colosso guidato da Jeff Bezos sono aumentate del 58%.

APPLE LA FAVORITA

Come riporta Quartz, l’obiettivo di prezzo medio per Apple è 198 dollari, secondo FactSet. In base al numero di azioni in circolazione a marzo (gli ultimi dati), ciò darebbe ad Apple un valore di mercato di 973 miliardi di dollari. Per raggiungere il fatidico trilione ha bisogno di un prezzo delle azioni di 203,45 dollari e pare che 10 su 22 analisti hanno fissato obiettivi di prezzo sopra questo valore.

Per Amazon invece l’obiettivo di prezzo medio degli analisti è di 1,903 dollari, pari a un valore di mercato di 923 miliardi di dollari. Il prezzo delle azioni dovrebbe toccare 2,061 dollari per salire sul primo posto del podio. Peccato che nonostante le brillanti performance, solo 4 su 33 analisti hanno segnato un prezzo sopra questo obiettivo.

TUTTO PUÒ SUCCEDERE

Se Amazon si è concessa il sogno di battere la rivale toccando quota 900 miliardi di dollari, mercoledì sera è stata riportata bruscamente alla realtà. Il titolo è scivolato ed è rimasto leggermente in calo anche ieri, spingendo il valore di mercato a 876 miliardi di dollari.

D’altro canto, ieri Apple ha guadagnato l’1% nelle contrattazioni iniziali, spingendo il valore di mercato a 950 miliardi dollari. La mela di Cupertino è ancora in testa nella corsa.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati