skip to Main Content

Spazio Stati Uniti Russia

Come procede la guerra nello spazio tra Stati Uniti e Russia

La mancanza di chiarezza politica - forse voluta e forse ricercata - del Trattato sullo spazio extra-atmosferico del 1967 ha trasformato lo spazio in un’altra dimensione di conflitto fra nazioni per certi versi analogo a quello che è l’oceano e il mare. Tutti i dettagli su come si stanno muovendo Stati Uniti e Russia nell'articolo di Giuseppe Gagliano

 

Credere che la guerra tra Russia e Stati Uniti si svolga solo nel contesto ucraino sarebbe una pura illusione come dimostra il fatto che il conflitto tra Russia e America si svolge anche nello spazio.

La Russia potrebbe aver lanciato un “satellite ispettore” con la capacità di eseguire missioni per monitorare e potenzialmente abbattere i satelliti spia statunitensi. Il 1° agosto, la Russia ha lanciato il satellite Kosmos-2558 dal cosmodromo di Plesetsk. Sebbene lo scopo del satellite sia sconosciuto è probabile che sia progettato per ispezionare e tracciare altri satelliti.

Tali satelliti possono essere dotati di armi robotiche per catturare o distruggere satelliti nemici, armi ad energia diretta come laser o microonde ad alta potenza.

La Russia in precedenza ha oscurato i satelliti spia statunitensi con satelliti che potrebbero essere armati. Nel 2020 due satelliti russi hanno manovrato entro 160 chilometri dal satellite spia USA-245, una mossa che gli Stati Uniti hanno criticato come “insolita e inquietante”.

La Russia ha schierato un considerevole arsenale di armi anti-satellite dalla guerra fredda. Questi includono armi terrestri come il laser anti-satellite terrestre Peresvet e armi spaziali come l’intercettore Istrebitel Sputnikov, il satellite armato di missili Naryad e il satellite armato al laser Skif-DM.

La dottrina russa si concentra sul raggiungimento del dominio dell’informazione nella guerra futura, in cui le risorse spaziali – con il loro ruolo fondamentale nella trasmissione e archiviazione dei dati – svolgeranno sicuramente ruoli vitali.

Il Pentagono afferma che Cina e Russia rappresentano la più grande minaccia strategica che si estende allo spazio.
Sottolinea anche che la Russia sta adattando le sue forze per attaccare i sistemi spaziali. Questa dottrina implica l’uso di armi come missili ipersonici che dipendono dalla guida satellitare.

Il Trattato sullo spazio extra-atmosferico del 1967, l’attuale legge internazionale che regola l’uso dello spazio, manca di dettagli e non copre le armi convenzionali. Questa mancanza di chiarezza politica – forse voluta e forse ricercata – ha trasformato lo spazio in un’altra dimensione di conflitto fra nazioni per certi versi analogo a quello che è l’oceano e il mare.

Back To Top