skip to Main Content

Chi è Dario Adamo, capo web e social di Conte. Cosa è successo al profilo Facebook del premier?

Polemica politica sul presunto hackeraggio del profilo ufficiale del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, su Facebook, e il curriculum di Dario Adamo, responsabile editoriale web e social media del presidente del Consiglio

“Se vuoi mandare a casa Renzi e supportare Conte, iscriviti al gruppo”.

Spunta per alcuni minuti nelle storie Facebook del profilo ufficiale del presidente del Consiglio Giuseppe Conte un post che invita all’iscrizione al gruppo “Renzi a casa”. E lo staff del premier, che cura la pagina, prende le distanze, anzi annuncia l’avvio di un’indagine interna per chiarire l’accaduto.

Ecco tutti i dettagli.

Una storia Facebook postata sul profilo ufficiale di Giuseppe Conte che rappresenta in una foto il premier e Matteo Renzi sulla quale campeggia la scritta: “Se vuoi mandare Renzi a casa e supporti Conte iscriviti nel gruppo”. La storia invita poi a scorrere in alto e, a quel punto, si apre la pagina del gruppo pubblico “Conte premier – Renzi a casa!’, del quale fino ad ora fanno parte 2.709 persone.

Il gruppo risulta essere amministrato da ‘Infopolitica’, che si classica come pagina di agenzia media/stampa e rimanda a un sito internet -informazionevera.it – che risulta inesistente, scrive l’agenzia Lapresse.

Ma Dario Adamo, responsabile editoriale web e social media del presidente del Consiglio, precisa: “Alcuni minuti fa sulla pagina Facebook ufficiale del presidente del Consiglio Giuseppe Conte è apparsa una storia che non è mai stata autorizzata né da Conte né dal sottoscritto e che pertanto è stata immediatamente rimossa. Si tratta infatti di contenuti da cui il presidente del Consiglio ed il suo staff comunicazione si dissociano totalmente, poiché in contrasto con il modo di pensare e di intendere la politica da parte del presidente Conte, che ha sempre avuto come punto di riferimento il “rispetto della persona”, anche di coloro che, nell’ambito del confronto politico, possono ritrovarsi su posizioni diametralmente opposte. Stiamo facendo tutte le verifiche interne per accertare come sia potuta avvenire la pubblicazione di un simile contenuto. Non si esclude, al momento, l’ipotesi di un tentativo di hackeraggio da parte di qualcuno che in un momento così delicato come questo potrebbe aver agito intenzionalmente per danneggiare l’immagine del presidente”.

Si è chiesto il giornale Open: “Siamo sicuri che si tratti di un «hackeraggio» dell’account ufficiale del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte o che si tratti di una gaffe interna da parte di uno dei membri dello Staff della Camera dei Deputati del Movimento 5 Stelle?”.

Ma chi c’è dietro? “Il gruppo “Conte premier – Renzi a casa!” risulta essere amministrato da “Infopolitica”, una pagina Facebook di agenzia media-stampa filo M5s che è al momento risulta “non disponibile”, dove invece era attiva fino a qualche ora fa e aveva all’attivo oltre 30mila seguaci. Anche Infopolitica si esponeva come pagina filo-grillina. Nata nell’ottobre del 2017 con il nome di Informazione Vera, il 25 novembre 2019 il nome è cambiato in Infopolitica”, ha scritto Tpi.

CHI E’ DARIO ADAMO (FONTE: GOVERNO.IT)

Nome DARIO ADAMO
Anno di nascita 1986
Amministrazione ESTRANEO P. A.
Incarico attuale STAFF (diretta collaborazione) – Decreto(pdf)
Dipartimento UFFICIO STAMPA E DEL PORTAVOCE DEL PRESIDENTE
Telefono 0667791
Fax
e-Mail D.Adamo@governo.it
Titoli di studio e professionali ed esperienze lavorative
Titolo di studio Laurea MAGISTRALE
Corso di laurea: Cinema, televisione e produzione multimediale
Altri titoli di studio e professionali Tipologia: CORSO DI SPECIALIZZAZIONE
Titolo: Social Media & Community Management
Anno di conseguimento: 2012
Esperienze professionali dirigenziali Dal: 2018 Al: 2018
Amministrazione: ENTE PRIVATO
Dipartimento/Ufficio/Servizio/Altro: Gruppo Parlamentare MoVimento 5 Stelle – Camera dei deputati
Denominazione incarico: Responsabile Social MediaDal: 2013 Al: 2018
Amministrazione: ENTE PRIVATO
Dipartimento/Ufficio/Servizio/Altro: Gruppo Parlamentare MoVimento 5 Stelle – Senato della Repubblica
Denominazione incarico: Responsabile web e social media
Capacità nell’uso delle tecnologie OTTIME
Capacità linguistiche Lingua: INGLESE

  • Livello: AVANZATO

Lingua: SPAGNOLO

  • Livello: AVANZATO

LA POLEMICA DI ITALIA VIVA

“Se davvero Palazzo Chigi ritiene che l’episodio della promozione di una pagina contro Renzi attraverso l’account facebook del presidente Conte sia stata dovuta ad un presunto hackeraggio, presenti subito denuncia alla Polizia postale, che così potrà indagare e verificare l’accaduto. Altrimenti saremmo di fronte all’ennesima manovra di depistaggio mediatico di cui la presidenza Conte è stata tante volte protagonista in questi mesi”.

Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi. “Se, infatti, la Polizia postale – prosegue – dovesse magari scoprire che dietro la pagina facebook ‘Conte premier Renzi a casa!’, apparsa sull’account di Conte, ci fosse un collaboratore del gruppo Camera del Movimento 5 stelle, pagato con i fondi parlamentari per fare il moderatore dei gruppi facebook di appoggio ai 5 stelle, Conte cosa risponderebbe? Se Palazzo Chigi non presenterà denuncia, chiederò al nostro gruppo, in quanto parte lesa, di presentare noi un esposto alla Polizia postale e di depositare un’interrogazione parlamentare”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore