Innovazione

Chi c’è (e chi non c’é) nel Luxury Store su Amazon

di

Amazon luxury Store

Amazon inaugura i Luxury Store, i negozi dei brand di lusso. Tutti i dettagli


Amazon piglia tutto. Anche l’alta moda entra negli scaffali del colosso di Jeff Bezos, che lancia “Luxury store”, una sezione dedicata ai brand di lusso. Tra i primi ad approfittare delle vetrine del sito di e-commerce è Oscar de la Renta, al momento unico partner di Amazon.

Tutti i dettagli.

IL LUSSO SBARCA SU AMAZON

Amazon ha annunciato l’inaugurazione dei Luxury Stores, un’esperienza, scrive il colosso di e-commerce, di  “negozio nel negozio” che consentirà ai brand di alta moda di vendere vestiti e accessori sul sito di e-commerce.

Amazon farà, semplicemente, da intermediario tra l’azienda di moda e gli acquirenti.

ACCESSO LIMITATO

Non tutti potranno accedere, seppur virtualmente, ai negozi di alta moda di Amazon. Inizialmente solo gli abbonati ad Amazon Prime potranno lanciarsi nello shopping di lusso su invito, poi la piattaforma proverà a coinvolgere un sempre maggior numero di clienti.

I Luxuri Store, al momento, sono stati inaugurati solo per il mercato americano.

OSCAR DE LA RENTA PRIMO PARTNER AMAZON

Il primo grande marchio ad approfittare della vetrina di Amazon è Oscar de la Renta. I pochi utenti eletti ad entrare nel Luxury Store hanno ottenuto l’accesso anticipato alle collezioni pre-autunno e autunno/inverno 2020 dello stilista, attualmente disponibili solo nelle boutique della casa di moda e sul sito Web.

Altri marchi dovrebbero unirsi nei mesi a venire.

UN’ESPERIENZA “REALE”

I brand dell’alta moda avranno la possibilità di mostrare i loro vestiti tramite visite interattive a 360 gradi, regalando all’utente la possibilità di analizzare i dettagli del potenziale acquisto e l’eventuale vestibilità. L’obiettivo, scrive Amazon, è “rendere lo shopping di lusso più semplice e coinvolgente”.

BRAND DI LUSSO ALLA CACCIA DI NUOVI CLIENTI

Se questo rappresenta per Jeff Bezos una possibilità di entrare nel settore dell’alta moda, l’occasione dovrebbe far gola ai brand, scrive The Verge, che potranno non solo avere “un maggiore controllo su inventario, selezione e prezzi”, ma allo stesso tempo possono sfruttare “l’enorme portata di Amazon per trovare clienti”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati