Innovazione

Vi racconto la guerra a colpi di armadi fra Amazon e Ikea

di

Ikea

Mentre Ikea è alle prese con i test per il lancio di una piattaforma online dove vendere mobili anche di altri marchi, Amazon porta in Italia la linee di arredamento Movian e Alkove


La rivoluzione Ikea passa anche (e soprattutto) dall’e-commerce. L’azienda svedese, che da qualche anno ha deciso di ampliare il proprio business e riuscire a raggiungere sempre più clienti, ha deciso di inaugurare un sito di shopping online in cui vendere mobili anche di altri marchi.

Una sfida diretta ad Amazon, che nonostante la diffidenza degli italiani ad acquistare i mobili online senza toccarli, ha pensato di far debuttare anche sul mercato nostrano una di arredamento di marchi “private label”. Insomma, una sfida tra colossi che punta a cambiare le abitudini degli italiani. Andiamo per gradi.

IKEA LANCIA PIATTAFORMA E-COMMERCE

Ikea è pronta a rivoluzionare il proprio modo di fare business lanciando una piattaforma di vendite online che offra, come si legge sul Financial Times, non solo i propri articoli ma anche quelli di produttori concorrenti.

Tutto è ancora in fase di test: come spiega Torbjorn Loof, amministratore delegato di Inter Ikea, il colosso svedese, infatti, è impegnato nella finalizzazione del suo primo test di vendita su un sito web di terzi.

ALLA RICERCA DI PARTNER

L’obiettivo di Ikea è quello di sfruttare le sinergie tra il proprio sito web e quelli di altri colossi dell’e-commerce per vendere oggetti d’arredo che siano anche di altri marchi: “Quali sono le opportunità tra le piattaforme dominanti, grandi e globali e il sito web dell’azienda? Penso che ci siano un sacco di opportunità”, ha dichiarato Loof.

AMAZON: COMPETITOR O AMICO?

Amazon potrebbe essere uno dei partner di Ikea? No. Torbjorn Loof al Financial Times ha dichiarato: “Non penso che sia Amazon”.

ANCHE JEFF BEZOS PORTA ONLINE (IN ITALIA) UNA LINEA DI MOBILI

A far intuire che più che una collaborazione, quella tra Amazon e Ikea sia una vera e propria sfida, è il fatto che anche la piattaforma di e-commerce di Jeff Bezos porta, in Italia,  i marchi “private label” di mobili e arredamento: tutti gli oggetti potranno essere acquistati tramite web ed Amazon si occuperà di consegnarli sull’uscio di casa.

I MARCHI CHE SI TROVANO SU AMAZON

Sulla piattaforma di e-commerce è possibile trovare pezzi di arredamento dalle linee semplici e dallo stile nordico, marchiato Movian, o oggetti di design dallo stile più ricercato, marchiati Alkove.

LA SFIDA: VINCERE LA DIFFIDENZA

Non sarà certo facile, per Bezos, conquistare il mercato italiano. Come riporta il Sole 24 Ore, infatti, gli ultimi dati disponibili dell’Osservatorio E-commerce B2c del Politecnico di Milano mostrano che nel 2017 gli italiani hanno acquistato online piccoli mobili, home living e complementi d’arredo per 1,4 miliardi con (un aumento di poco superiore al 50 per cento sull’anno precedente), ma resta difficile che si compri su internet cucine e camere da letto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati