Pagamenti digitali / Fintech

Ecco perché la moneta di Facebook sarà diversa dal Bitcoin

di

Libra, la moneta digitale di Facebook, rifiuta tutti i principi che hanno caratterizzato le criptmonete


A distanza di dieci anni dal lancio della criptomoneta più famosa al mondo, il Bitcoin, sul mercato sta per arrivare una nuova moneta digitale, quella di Facebook. Dovrebbe rivoluzionare il social network, trasformandolo in una piattaforma di pagamenti istantanei e di servizi all’utente.

TUTTO QUELLO CHE SI SA SU LIBRA DOPO L’ANNUNCIO UFFICIALE

Un modo, per Mark Zuckerberg, di allargare il business. Ma è proprio in nome di questo business che la moneta digitale di Facebook ha ben poco delle caratteristiche che fino ad oggi hanno contraddistinto il mondo delle criptomonete.

LIBRA, UNA (NON) MONETA DIGITALE

Bitcoin & co. sono delle monete digitali svincolate dalle banche centrali e dal controllo di chiunque. Al lancio avvenuto nel 2009, il Bitcoin fece clamore proprio perché rompeva le regole del denaro tradizionale.

La moneta digitale di Facebook, invece, è collegata alle valute emesse dal governo, secondo quanto dichiarato dal WSJ. Questo legame è quello che la snatura dal suo essere criptomoneta: si tratta di una “stablecoins” destinata ad essere stabile come le principali valute del mondo.

TUTTO QUELLO CHE SI SA SU LIBRA DOPO L’ANNUNCIO UFFICIALE

UNA SCELTA IN NOME DEL BUSINESS

Perché Zuckerberg ha rifiutato i principi centrali condivisi dai puristi crittografici? Semplice, in nome del business. In questi anni, infatti, pochissime persone hanno utilizzato Bitcoin per acquisti effettivi. I Bitcoin sono stati scambiati in maniera molto frequente, facendo salire il prezzo a un picco di oltre 19.000 dollari a dicembre 2017. Ad un anno di distanza, il prezzo è sceso sotto i 3,300 dollari.

NESSUN SISTEMA DI BLOCKCHAIN

E ancora, diversamente dai Bitcoin, le transazioni della moneta di Facebook non sono registrate su una blockchain. Facebook ha dato vita a un consorzio di grossi giocatori per controllare Libra. Ed ogni giocatore, da Visa e Mastercard, da Paypal ad Uber ha pagato 10 milioni di dollari.

TUTTO QUELLO CHE SI SA SU LIBRA DOPO L’ANNUNCIO UFFICIALE

LO SCETTICISMO DI ALCUNI

Basterà sganciare la moneta dalle caratteristiche delle altre criptomonete per garantire stabilità? Non è detto. “Non è affatto chiaro che questa stabilità possa effettivamente essere mantenuta sotto stress. Sarei scettico su questo”, ha detto ad Axios Itay Goldstein, professore alla Wharton School presso la Upenn.

PROBLEMI DI CREDIBILITA’

In realtà c’è anche di più. Alcuni analisti sostengono che Facebook potrebbe incontrare problemi di credibilità visti i suoi problemi legati alla privacy e lo scandalo Cambridge Analitics. “Penso che Facebook abbia perso molta fiducia a livello di apparizioni pubbliche”, ha detto Michael Imerman, co-direttore del programma di ingegneria finanziaria alla Claremont Graduate University. “Quando si tratta di transazioni finanziarie, la fiducia è fondamentale, quindi penso che questa perdita di fiducia in Facebook abbia il potenziale di ostacolare l’accettazione e la crescita della loro nuova criptovaluta”.

TUTTO QUELLO CHE SI SA SU LIBRA DOPO L’ANNUNCIO UFFICIALE

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati