Pagamenti digitali / Fintech

Il settore fintech fa scintille Dubai. Tutti i dettagli

di

Come va il centro finanziario internazionale di Dubai

Il Dubai International Financial Centre (DIFC) ha visto una vera e propria esplosione di aziende fintech nei primi sei mesi del 2019, rafforzando la sua posizione come uno dei primi 10 hub fintech al mondo.

AZIENDE FINTECH RADDOPPIATE NEL 2019

Il DIFC, secondo quanto riporta il sito Arabia Business, ha dichiarato che il proprio ecosistema fintech è più che raddoppiato dal punto di vista dimensionale, passando da oltre 80 a 200 aziende dall’inizio del 2019, mentre il numero di aziende fintech autorizzate che operano nel solo DIFC è aumentato da 35 a più di 80 nella prima metà del 2019. Le principali società finanziarie internazionali che hanno fatto del Dubai International Financial Centre la loro base regionale sono la società di software con sede a Dublino Fenergo, i leader di InsurTech Charles Taylor e la piattaforma svedese di crowdfunding, FundedByMe, solo per citarne alcune.

RAFFORZAMENTO DELLA POSIZIONE GLOBALE DI DUBAI COME CENTRO FINANZIARIO E COMMERCIALE DI IMPORTANZA CRUCIALE

“Stiamo continuando a cementare la nostra posizione globale come centro finanziario e commerciale di importanza cruciale, facendo progressi significativi verso il raggiungimento dei nostri obiettivi 2024 – ha commentato il numero uno del Dubai International Financial Centre Arif Amiri -. La nostra attenzione all’innovazione e alla tecnologia sta fornendo un modello di crescita sostenibile continuando al tempo stesso il percorso verso il futuro della finanza. L’enfasi del DIFC nel trasformare l’offerta nello stile di vita, insieme agli investimenti strategici in tecnologia e fintech, significa che siamo sicuri di rafforzare la nostra posizione come centro finanziario globale leader a livello mondiale – un luogo ideale per vivere, lavorare, giocare e fare affari”.

I NUMERI DEL DUBAI INTERNATIONAL FINANCIAL CENTRE

Nel complesso, il DIFC ha registrato una crescita sostenuta nella prima metà del 2019, accogliendo oltre 250 nuove imprese e portando il numero totale di imprese registrate attive a 2.289, con un aumento del 14% rispetto all’anno precedente. Questo ha alimentato la creazione di oltre 660 posti di lavoro, portando la forza lavoro combinata a più di 24.000 persone e all’occupazione del 99% degli edifici di proprietà del DIFC. Il DIFC vanta ora più di 671 società finanziarie collegate, con un aumento dell’11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

LO SCEICCO AL MAKTOUM: DUBAI CONTINUA AD OTTENERE IL RICONOSCIMENTO SULLA SCENA GLOBALE COME DESTINAZIONE DOVE IL BUSINESS INCONTRA L’INNOVAZIONE

Lo sceicco Maktoum bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vice sovrano di Dubai e presidente del DIFC, ha detto: “Dubai continua ad ottenere il riconoscimento sulla scena globale come destinazione dove il business incontra l’innovazione, e il DIFC ne è un fattore significativo. La forte performance che il Centro ha ottenuto nella prima metà del 2019 evidenzia la fiducia che le istituzioni finanziarie internazionali hanno in Dubai”. Essa Kazim, Governatore del DIFC, ha aggiunto: “Il Centro rimane un motore fondamentale per guidare la trasformazione del settore finanziario, sostenere il progresso dell’economia degli EAU e sviluppare la prossima generazione di professionisti finanziari”.

LO SVILUPPO DEL DIFC

Il DIFC ha annunciato nuovi piani di espansione all’inizio di quest’anno, a sostegno del futuro economico di Dubai e degli Emirati Arabi Uniti. Il piano di crescita graduale triplicherà gli affari del principale hub finanziario e fornirà un punto focale internazionale per il settore finanziario e l’innovazione. Oggi, il 91% del primo spazio retail del DIFC è occupato da 432 marchi leader nel settore lifestyle, arte, moda e food & beverage, un’offerta che sarà significativamente potenziata una volta che Gate Avenue sarà completamente aperta. Durante la prima metà del 2019, Hilton Hotels & Resorts ha anche annunciato l’apertura del Waldorf Astoria, Dubai International Financial Centre. Inoltre, il DIFC ha accolto una serie di nuovi concetti culinari, tra cui Marea, la raffinata esperienza culinaria di New York guidata dallo chef pluripremiato Michelin, Michael White e l’Avli di ispirazione greca di Tasha. A marzo è stato annunciato che il rinomato chef Nusret Gökçe lancerà quest’anno il concetto di ristorazione informale Saltbae.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati