Pagamenti digitali / Fintech

Criptovalute: chi sale, chi scende e chi scodinzola (Dogecoin)

di

Se le criptovalute stanno registrando pessime perfomance, Dogecoin, una criptovaluta creata per gioco nel 2013, negli ultimi tre mesi, ha raddoppiato il suo valore

IL SETTEMBRE NERO DELLE CRIPTOVALUTE

Estate nera per le monete virtuali e l’arrivo di settembre non coincide con una ripresa. Dopo il rialzo strabiliante registrato negli ultimi anni, il valore delle criptovalute Bitcoin&co è crollato. Come ha riportato Bloomberg, l’indice “Cryptocompare Digital Asset 10” è in calo di oltre l’80% da gennaio, superando il crollo del 78% del Nasdaq dopo lo scoppio della bolla dot com nel 2000. Ad affossare la valutazione delle monete virtuali ci hanno pensato la Sec prima e Goldman Sachs poi. Ad agosto la Consob statunitense ha bocciato il lancio di nove distinti Etf su bitcoin avanzate da ProShares, Direxion e GraniteShare  Gli Etf sono dei fondi che consentono l’acquisto di beni in modo estremamente facile e rapido, come comprare delle azioni sulla propria web-banking. Usati da tempo soprattutto per acquistare valute, l’acquisto di Bitcoin tramite Etf era particolarmente atteso. Una settimana fa è trapelata invece l’intenzione della banca d’affari Goldman Sachs di smobilitare i suoi piani per la creazione di  una sezione di trading sulle criptovalute.

TRA LE CRIPTOMONETE ABBAIA DOGECOIN

Ma in questo periodo buio per monete virtuali, un faro di luce illumina Dogecoin, criptovaluta creata per scherzo nel 2013, la quale ha raddoppiato il suo valore. Il token digitale, che il suo stesso creatore continua a ritenere ridicolo, inspiegabilmente rivendica una capitalizzazione di mercato di 740 milioni di dollari e un volume medio giornaliero di scambi per un valore di milioni di dollari.

Fonte: Quartz

UNO SCHERZO DI CRIPTOVALUTA

Nel 2013 Jackson Palmer, un imprenditore australiano e product manager di Adobe, ha creato per gioco Dogecoin ispirandosi per il logo alla razza canina Shiba Inu, ripresa in un migliaio di meme. Secondo OnChainFX, una società di ricerca che classifica le metriche e le classifiche delle valute virtuali, afferma che la valutazione di Dogecoin è aumentata del 160% in circa un mese. Il balzo più vistoso di Dogecoin si è verificato in particolare negli ultimi due giorni di agosto e all’inizio di settembre. Nello specifico, il prezzo per comprare un singolo Dogecoin è salito del 150%, da 0,0026 a 0,0065 dollari, entro tre giorni dal 29 agosto al 1° settembre. Tale aumento si è tradotto in un aumento vertiginoso della valutazione di Dogecoin da 300 miliardi di dollari a 763 miliardi di dollari in questo arco temporale. A oggi, il valore di mercato totale di Dogecoin è di 739 miliardi di dollari.

IL SEGRETO DEL BALZO

Sebbene dunque sia nata per gioco, gli esperti di criptovalute si stanno interrogando sul fenomento Dogecoin. Alcuni sostengono che l’aggiunta della criptovaluta a Robinhood, una piattaforma di trading azionario per millennial, sia stato un fattore trainante del recente picco. Altri invece ritengono sia merito della costruzione di Doge-Ethereum Bridge: un ponte tra Dogecoin e l’Ethereum, la seconda blockchain più preziosa al mondo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati