Pagamenti digitali / Fintech

Come va l’innovazione per i pagamenti transfrontalieri

di

wirecard Commerzbank, Abn Amro e Ing pagamenti transfrontalieri

Innovazione e pagamenti transfrontalieri: l’intervento di Gabriel Sorbo, VP di Western Union

La storia ci insegna che alcune delle innovazioni più significative, alcuni dei traguardi tecnologici più importanti, e alcune delle evoluzioni più grandi dell’umanità sono avvenute durante periodi di crisi. Durante una crisi la nostra mente si mobilita per trovare soluzioni che ci aiutino a superare gli ostacoli. Molti progetti e iniziative, in settori diversi, che avrebbero richiesto anni di sviluppo in un ambiente “normale” vengono eseguiti in settimane o addirittura giorni nell’attuale situazione di emergenza sanitaria derivante dal Covid-19.

In questo momento, in Western Union, l’innovazione è un tema cruciale. Nelle ultime settimane abbiamo annunciato la possibilità di movimentare rapidamente fondi in tutto il mondo grazie all’estensione della capacità dell’azienda di trasferire denaro e pagamenti crossfrontalieri e multivaluta in tempo reale a 50 paesi, lanciato 14 “digital locations” al fine di supportare i clienti durante la crisi, stretto partnership con le autorità locali di regolamentazione per introdurre nuovi modelli rivoluzionari di e-KYC per supportare i nostri clienti nel digitale e abbiamo collaborato con le istituzioni finanziarie a livello globale per attivare nuovi servizi digitali legati al trasferimento transfrontaliero di denaro per soddisfare le esigenze emergenti dei clienti.

Per quanto riguarda le istituzioni finanziarie, molte tendenze legate a strumenti finanziari che prima dell’attuale crisi erano in fase di sviluppo, adesso si sono fortemente affermate. Uno dei casi più significativi si lega al tema della digitalizzazione. Già prima dell’attuale crisi, il processo di digitalizzazione stava rimodellando il settore del banking. All’interno di un recente report di JD Powers, le aperture di conti corrente digitali, nel gennaio 2020 risultano aumentate del 9% compensando una diminuzione del 10% legata alle aperture dei conti in filiale. Un sondaggio indirizzato alle banche in Nord America ha indicato che 7 banche su 10 avevano dato priorità all’apertura digitale dei conti, considerata dal 35% dei dirigenti intervistati una priorità strategica. Questo avveniva già prima dell’attuale crisi.

Nella situazione attuale abbiamo osservato il cambiamento di tante persone che prima non erano molto esperte nel campo del digitale, mentre ora le vediamo creare account sui social o partecipare a riunioni online per sentirsi parte di una community e vedere il mondo sotto un altro punto di vista. Questo cambiamento spingerà tutte le industry ad accelerare le loro offerte e investimenti nel digitale come mai accaduto in precedenza, creando nuove opportunità per le istituzioni finanziarie di servire al meglio i propri clienti. Stiamo osservando anche altre tendenze che spingono le istituzioni finanziare ad accelerare questo processo. Una di queste è il “real-time mandate”, ovvero la richiesta da parte dei clienti di effettuare dei pagamenti internazionali in tempo reale. La globalizzazione delle offerte, che mira a garantire una copertura internazionale completa dei pagamenti, sta diventando centrale per gli intermediari finanziari che desiderano supportare efficacemente i loro clienti superando le barriere commerciali tra i paesi.

Western Union sta migliorando la sua piattaforma in modi nuovi e diversi. Le nostre competenze uniche nello spostamento internazionale di denaro possono aiutare e integrare l’offerta internazionale delle istituzioni finanziarie, che attualmente potrebbe essere limitata ai soli bonifici bancari, migliorare le competenze digitali, i pagamenti in tempo reale e avere una portata globale. Un esempio sono le recenti collaborazioni con Saudi Telecomand e TD Bank in Canada.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati