Energia

Softbank sfrutterà la blockchain per spingere le rinnovabili in Giappone

di

Una piattaforma blockchain per ridurre le emissioni di Co2 in Giappone. È questa l’iniziativa congiunta di Power Sharing, startup giapponese di trading energetico che, insieme a Tokyo Electric Power Company e al colosso delle tlc Softbank, sta per lanciare un programma pilota basato sulla blockchain per aumentare l’utilizzo di energia rinnovabile nelle aree rurali del paese. Il programma è sostenuto anche dal Ministero dell’Ambiente giapponese e potrebbe fare concorrenza ai tradizionali programmi di riacquisto di energia, più complicati da attuare al momento.

IL CONTRIBUTO DI SOFTBANK

Ieri il gigante giapponese guidato da Masayoshi Son ha annunciato che contribuirà al progetto mettendo a disposizione la propria esperienza nell’autenticazione delle informazioni critiche sul trading di energie rinnovabili, in relazione al know-how di base. I dati acquisiti e le statistiche energetiche saranno inoltre registrati e trattati sulla piattaforma blockchain sviluppata dai partner coinvolti.

IL PROGETTO

Sebbene esistesse già un meccanismo per lo scambio delle emissioni di gas serra nel paese, le procedure complicate e il ridotto consumo di energia rinnovabile delle famiglie rispetto alle società, hanno fatto sì che le transazioni tendevano a essere limitate a società di una certa dimensione. In questo progetto, collegando all’individuo la quantità di utilizzo di energia rinnovabile e collegando la soluzione di raccolta dati con la tecnologia a catena di blocchi, è possibile ridurre il valore di riduzione di CO2 per l’energia rinnovabile generata da ciascuna famiglia a basso costo,

L’obiettivo è utilizzare il meccanismo C2C (customer-to-customer) per incentivare i vari residenti nelle aree rurali del Giappone a passare alle energie rinnovabili. Di conseguenza, saranno in grado di vendere l’energia in eccesso tramite la piattaforma blockchain, che consentirà di eseguire le transazioni in maniera sicura indipendentemente dall’intervento di un’autorità centrale come banche, piattaforme di trading o aziende energetiche.

Il programma dovrebbe essere lanciato a giugno 2018 e contribuirà al raggiungimento dell’obiettivo di riduzione delle emissioni di anidride carbonica prefissato da Tokyo.

Fonte SoftBank

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati