skip to Main Content

Come ridurre il costo della bolletta luce e gas

Bolletta Luce E Gas

La tecnologia ci permette di monitorare e analizzare i nostri consumi. Basterà saper utilizzare bene l’energia per risparmiare sulla bolletta luce e gas
Monitorare. Questa la parola chiave per risparmiare sulla bolletta energetica, ridurre i consumi e, nel contempo, fare qualcosa di buono per l’ambiente. La tecnologia ci viene in auto: l’avvento di internet e del digitale può facilitare le nostre azioni, velocizzare i controlli e permetterci di fare scelte più consapevoli. Approfondiamo insieme.

Bollette sempre più care

luce e gasLe bollette luce e gas sono sempre più care. E se è vero che ci consola che si tratta di un trend generale, che ha interessato tutta l’Europa (e all’Italia, a dire il vero, non è andata così male), è vero anche di aumenti pur sempre si tratta. Secondo i dati del Centro studi ImpresaLavoro, negli ultimi sette anni l’importo della bolletta dell’energia elettrica è aumentato, in media, del 22,23% per l’Eurozona. In particolare, nel nostro Paese si è registrato un aumento del 22,34%, inferiore a quello registrato da tutti i nostri principali partner. Il Regno Unito, secondo i dati del Centro studi, ha avuto un incremento del 33,40%, la Francia ha registrato un +28,98%, la Spagna un +24,87%, la Germania un +23,54%. ci sono anche Paesi in cui il costo dell’energia elettrica è calato: parliamo di Ungheria (-31,63%), Malta (-23,30%) e Cipro (-18,85%).

Anche la Bolletta del gas ha subito un aumento: è stato calcolato negli ultimi dieci anni un incremento del 35%. Si tratta di un aumento importante, soprattutto se si pensa che il gas, utilizzato principalmente per il riscaldamento, la cottura dei cibi e per la produzione di acqua calda, pesa non poco sul bilancio delle famiglie italiane.

A far lievitare i costi non è solo l’aumento del prezzo della materia prima, ma anche il rincaro dell’IVA, passata dal 21% al 22% e quello relativo alle spese di spedizione e di distribuzione del gas.

Genius: come risparmiare facile

La soluzione per tagliare il costo della bolletta arriva dalle aziende energetiche stesse. Parliamo di Genius, nuovi strumenti digitali immessi sul mercato da Eni: si tratte della nuova generazione di strumenti digitali nata per personalizzare l’energia di casa e per permettere ai clienti di usarla meglio e usarne meno. Riducendo, appunto, i costi della bolletta.

Proviamo a capire qualcosa in più. Tra i nuovi strumenti messi al disposizione del cliente troviamo, per esempio, La Tua Offerta Ideale, che permette all’utente di trovare la soluzione di Eni gas e luce più adatta alle proprie esigenze. Basterà indicare le proprie abitudini di consumo e rispondere alle domande su si usa l’energia di casa sul sito di Eni.

eni geniusUn altro strumento efficace per ridurre il costo della bolletta luce e gas è Il Tuo Profilo Energetico, che ci permette di analizzare e conoscere il grado di efficienza energetica della propria abitazione, andando a scoprire anche qual è l’elettrodomestico che consuma di più. Usare bene l’energia permette di risparmiare.

E c’è, infine, Il Tuo Diario Energetico: si tratta di una soluzione digitale che permette di conoscere i propri consumi mese dopo mese e suggerisce come migliorarli nel tempo grazie a consigli personalizzati. E’ possibile così monitorare i consumi luce della propria casa e ridurre gli sprechi di energia attraverso suggerimenti mirati sul proprio stile di vita.

Risparmiare grazie all’IOT

I dispositivi Internet of Things (o Iot, per abbreviare) possono aiutarci a gestire meglio i consumi in casa (anche a distanza), migliorando il confort tra le mura domestiche e tagliando le fatture di fine mese per elettricità e gas.

L’internet of things, o internet delle cose, è la tecnologia grazie alla quale i dispositivi e gli oggetti si dotano di intelligenza, interagendo con la rete, per trasferire dati ed informazioni e fare anche molto di più.

IoTIl processo destinato a rendere gli oggetti capaci di adattarsi ai comportamenti quotidiani delle persone, rivoluzionerà dunque non solo la nostra quotidianità ma anche il nostro portafoglio.

Pensate di dover rientrare in casa in una afosa giornata estiva e di voler trovare, ovviamente, un ambiente fresco e confortevole. Immaginate, anche di aver dimenticato di programmare l’orario di accensione del raffrescamento. Il rientro a casa sarà sicuramente meno confortevole di quanto avete pensato. L’Internet of Things ci consente di accendere i condizionatori anche a chilometri e chilometri di distanza, cliccando un tasto del nostro smartphone. Niente sprechi di energia e soldi e, soprattutto, una casa fresca al vostro rientro.

“L’Internet of Things sta iniziando a entrare nelle case degli italiani, ma quello a cui stiamo assistendo è solo l’inizio di un percorso di crescita dal grande potenziale”, ha affermato Angela Tumino, Direttore dell’Osservatorio Internet of Things. “Verso la casa connessa oggi si muovono grandi player globali, startup, retailer, produttori, assicurazioni, utility e operatori delle telecomunicazioni. Per aprire davvero la porta all’innovazione è fondamentale offrire nuovi servizi ai consumatori”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore