Energia

Perché Confindustria non si gasa per il Nord Stream 2

di

Con il Nord Stream 2, la Germania assumerebbe il ruolo di hub del gas europeo. E questo potrebbe influenzare anche i prezzi. Il pensiero del Gruppo tecnico energia all’interno di Confindustria

Il Nord Stream 2, il progetto che dovrebbe portare il gas russo direttamente in Germania, non piace molto a Confidustria: l’infrastruttura, infatti, potrebbe influenzare i prezzi del gas e far perdere all’Italia il suo ruolo di hub europeo che potrebbe assumere grazie alla conclusione di Tap, il corridoio Sud del gas.

IL PERCORSO DEL NORD STREAM 2

Partiamo dall’inizio, ovvero dal percorso. Il Nord Stream-2 dovrebbe affiancare quello dell’attuale Nord Stream, attraversando la Federazione russa, la Finlandia, la Svezia, la Danimarca (non ha ancora dato l’ok alla costruzione) e la Germania. Un collegamento diretto tra Mosca e Berlino, potremmo dire.

LE PERPLESSITA’ DI CONFINDUSTRIA

Ed è proprio questo collegamento diretto e il ruolo che assumerebbe la Germania dopo la realizzazione dell’infrastruttura che non è apprezzato da Confindustria, come emerso dalla riunione del Gruppo tecnico energia svoltasi lo scorso 19 novembre a Bruxelles.

“Abbiamo esposto le nostre preoccupazioni su un approccio troppo germanocentrico e in particolare sulle ripercussioni che potrebbe avere il raddoppio del gasdotto Nord Stream sui prezzi del gas italiani e in generale sul ruolo del nostro Paese come hub”, ha affermato a Quotidiano Energia il coordinatore del gruppo, Giuseppe Pasini.

TAP POTREBBE CAMBIARE LE COSE, MA CI VUOLE TEMPO

L’Italia avrebbe un ruolo di primo piano nel settore energia, e del gas in particolare, grazie alla conclusione dei lavori di Tap (approdo a San Foca), ma come si sa, i tempi di realizzazione dell’opera sono ancora lunghi (troppi blocchi ai lavori).

“Purtroppo i tempi di realizzazione di quelle opere paiono comunque più lunghi rispetto alle infrastrutture che si stanno realizzando nel Nord Europa”, ha affermato Pasini, che è convinto che l’Italia possa rimanere spiazzata, con una conseguente cristallizzazione del divario dei prezzi gas con i concorrenti tedeschi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati