Energia

Exxon è nera sul petrolio

di

exxon big oil

Documenti della Exxon rivelano prospettive più pessimistiche per il prezzo del petrolio, secondo il Wall Street Journal

 

Exxon Mobil ha abbassato le sue prospettive sui prezzi del petrolio per gran parte del prossimo decennio, secondo i documenti interni della società visionati dal Wall Street Journal.

Nell’ambito di un processo interno di pianificazione finanziaria condotto questo autunno, la Exxon ha ridotto le sue aspettative sui prezzi futuri del petrolio per ciascuno dei prossimi sette anni dall’11% al 17%, secondo i documenti.

La notevole riduzione suggerisce che il gigante del petrolio texano si aspetta che le ricadute della pandemia del coronavirus si protrarranno per gran parte del prossimo decennio. L’industria dei combustibili fossili si trova a dover affrontare anche la crescente concorrenza delle fonti di energia rinnovabile e dei veicoli elettrici, nonché la prospettiva di una maggiore regolamentazione del cambiamento climatico in tutto il mondo.

A differenza di alcuni concorrenti, la Exxon non pubblica le sue opinioni interne sui prezzi delle materie prime, che considera di proprietà. Alcuni investitori hanno fatto pressione sulla Exxon affinché li renda pubblici, sostenendo che le previsioni sono fondamentali per comprendere i piani di una società e il valore futuro dei suoi beni.

Nel 2019, la Exxon aveva previsto internamente che i prezzi del petrolio Brent, il benchmark globale, avrebbero raggiunto una media di circa 62 dollari al barile per i prossimi cinque anni prima di salire a 72 dollari al barile nel 2026 e nel 2027, secondo i documenti.

Quest’estate, la società ha abbassato tale previsione a una cifra compresa tra i 50 e i 55 dollari al barile per i prossimi cinque anni, prima di arrivare a 60 dollari al barile nel 2026 e nel 2027, secondo i documenti, che riportano la data di settembre.

Il petrolio Brent è attualmente scambiato per circa 47 dollari al barile dopo il balzo dei prezzi di questa settimana che ha riportato i prezzi ai livelli più alti dalla primavera.

Secondo un dirigente della Exxon, la nuova previsione di prezzo è stata utilizzata in una fase iniziale di modellazione del suo piano finanziario, che il consiglio di amministrazione della società ha deciso di votare questo mese. Un portavoce della Exxon ha rifiutato di dire quali sono le sue attuali previsioni di prezzo, affermando che la società utilizza una serie di prezzi per sviluppare i suoi piani di business.

Anni di prezzi del petrolio più bassi minacciano di mettere ulteriore pressione finanziaria sulla Exxon, che quest’anno ha registrato tre perdite trimestrali consecutive per la prima volta su record, e prima che la pandemia fosse nel bel mezzo di un piano di spesa di 230 miliardi di dollari per pompare un ulteriore milione di barili di petrolio e gas naturale al giorno entro il 2025.

Sebbene la Exxon non riveli le sue previsioni, nelle dichiarazioni pubbliche è sembrata ottimista sul futuro a lungo termine dell’industria petrolifera che uscirà dalla pandemia.

In ottobre la società ha detto agli investitori che l’attuale sottoinvestimento nella produzione di petrolio e gas lascerà il mondo a corto di combustibili fossili necessari nei prossimi anni. In una nota pubblicata sul sito web della Exxon in ottobre, l’amministratore delegato Darren Woods ha definito temporanee le difficoltà dell’industria e ha affermato che il fabbisogno di prodotti Exxon aumenterà nel prossimo futuro.

“Anche tenendo conto dell’impatto della Covid-19 sulla domanda a breve termine, il caso degli investimenti è ancora chiaro”, ha scritto il signor Woods.

Stephen Littleton, responsabile delle relazioni con gli investitori della Exxon, ha dichiarato che la Exxon valuta gli investimenti di capitale su un orizzonte temporale di decenni e che il coronavirus non ha cambiato la sua visione a lungo termine. La Exxon non ha cancellato alcun progetto a causa della pandemia, ma li ha solo ritardati, ha detto.

“I fondamentali non sono cambiati; l’unica cosa che è cambiata è la tempistica, perché sappiamo che le popolazioni e la prosperità aumenteranno”, ha detto il sig. Littleton in un’intervista.

La Exxon sta lottando per coprire il suo dividendo, 15 miliardi di dollari all’anno, ai prezzi attuali del petrolio, indebitandosi quest’anno per farlo. Finora ha mantenuto il pagamento, a differenza dei rivali, tra cui Royal Dutch Shell PLC e BP PLC, che hanno tagliato i loro dividendi in mezzo alla crisi di liquidità di quest’anno.

L’azienda ha tagliato 10 miliardi di dollari dalle spese in conto capitale dopo la pandemia e ha detto che potrebbe licenziare fino al 15% della sua forza lavoro globale, per un totale di circa 14.000 posti di lavoro, inclusi i dipendenti a contratto. La Exxon ha anche detto che l’anno prossimo ridurrà il suo budget di capitale tra i 16 e i 19 miliardi di dollari.

Anche con questi tagli, la Exxon avrebbe bisogno di un prezzo del petrolio compreso tra i 55 e i 65 dollari al barile nel 2021 per coprire le spese in conto capitale e i dividendi, secondo le stime di vari analisti.

Shell ha abbassato pubblicamente le sue previsioni di prezzo a giugno, prevedendo che il petrolio Brent avrebbe raggiunto i 50 dollari al barile nel 2022 prima di raggiungere un prezzo a lungo termine di 60 dollari. A seguito di tale revisione, ha dichiarato che avrebbe svalutato il valore di alcuni asset del petrolio e del gas di ben 22 miliardi di dollari. BP ha anche tagliato le sue previsioni di prezzo e ha svalutato miliardi di attività.

Exxon ha detto in ottobre che avrebbe potuto svalutare il valore degli asset di gas naturale valutati fino a 30 miliardi di dollari, ma ha detto che questo non indica cambiamenti nelle sue previsioni di prezzo a lungo termine. Negli ultimi decenni, la società ha raramente svalutato il valore delle attività. Per anni i dirigenti hanno sostenuto che la società è estremamente conservatrice nelle sue decisioni di investimento, scegliendo progetti che funzionino finanziariamente in qualsiasi contesto di prezzo delle materie prime.

(Estratto dalla rassegna stampa di Eprcomunicazione)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati