Energia

Eni gas e luce, che cosa è CappottoMio

di

Eni gas e luce

Secondo il rapporto Design Economy 2018 di Fondazione Symbola, sono ben 355mila le imprese italiane del design che hanno investito in sostenibilità nel periodo 2011-2016. E in effetti, l’edizione di quest’anno del Salone del Mobile e del relativo Fuorisalone, espressione urbana, pop e diffusa della più istituzionale Design Week milanese, regala proprio l’impressione che la sostenibilità sia la chiave di lettura di ogni installazione presente, di tutti gli eventi che punteggiano le vie del capoluogo lombardo. Tra i protagonisti anche Eni gas e luce presente nel cuore di Milano, a due passi dalla Pinacoteca di Brera, con l’installazione The Circular Garden realizzata in collaborazione con lo studio internazionale di design Carlo Ratti Associati.

LA PRESENTAZIONE DI CAPPOTTOMIO DI ENI GAS E LUCE

La pioggia caduta nel secondo giorno della Design Week non è riuscita a rendere il centro di Milano meno effervescente e non ha potuto scalfire la bellezza secolare dell’Orto Botanico di Brera, dove Eni gas e luce ha appunto presentato la sua installazione sul giardino circolare, che strizza l’occhio alla circular economy (leggi anche: Com’è il Circular garden di Eni). L’occasione è stata utilizzata per presentare il servizio CappottoMio. Si tratta di una opera di riqualificazione energetica che va a soddisfare tutte le esigenze del condominio, sia dal punto di vista tecnico che finanziario.

LA TRASFORMAZIONE DA FORNITORE A ENERGY ADVISOR

“Il servizio, progettato insieme a partner specialistici della rete di servizi energetici, si inserisce perfettamente nella strategia di Eni gas e luce che, da fornitore di gas ed energia elettrica, si pone l’obiettivo di diventare sempre di più un energy advisor, un consulente che possa accompagnare il cliente a fare un uso più razionale ed efficiente dell’energia, per usarla meno e meglio”, fanno sapere dalla compagnia. “CappottoMio non si limita solo all’isolamento termico degli edifici per ridurre le dispersioni, ma si estende anche all’adeguamento energetico delle centrali termiche condominiali. Inoltre, offre la possibilità di usufruire, in entrambi i casi, di tutti i vantaggi fiscali delle normative in materia di “ecobonus” (detrazioni fiscali fino al 75% dell’importo dei lavori) e di “sismabonus” (fino all’85%). Il servizio prevede anche l’opzione di cedere a terzi il credito fiscale”.

LA SITUAZIONE ITALIANA

“In Italia – ha spiegato Alberto Chiarini, ad Eni gas e luce – ci sono oltre 1,2 milioni di condomini, e di questi oltre il 70% ha più di 50 anni – ovvero è stato costruito antecedentemente alla prima legge sull’efficienza energetica. Con gli interventi di CappottoMio si offre a tali condomini la possibilità di consumare meno energia (dal 30 al 50% in meno*) e aumentarne il valore patrimoniale. Il condominio che intende installare CappottoMio potrà inoltre cedere al partner operativo di Eni gas e luce tutte le detrazioni fiscali ottenibili secondo quanto stabilito dalla legge e corrispondere, anche in forma rateizzata, solo l’importo rimanente a saldo della spesa totale. Il condominio potrà ottenere il finanziamento a tasso fisso di tale importo residuo fino ad una durata massima di 10 anni al fine di consentire con i risparmi ottenuti la copertura dei costi”.

LA CALL PER STARTUP

A margine dell’evento è stata anche presentata in anteprima (si aprirà ufficialmente il 15 aprile) la prima call per startup di Eni gas e luce. Si chiamerà Smart&Efficient Buildings, sarà rivolta a start up e PMI innovative che potranno proporre le loro soluzioni di efficienza energetica per le abitazioni, con il supporto dell’incubatore Digital Magics.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati