skip to Main Content
ads

Energia sostenibile: alleanza tra Eni e Terna

Ue Rinnovabili

Eni e terna hanno siglato un memorandum of understanding per favorire lo sviluppo di progetti di energia sostenibile

Eni e Terna (operatore di reti per la trasmissione dell’energia elettrica) si alleano, per favorire lo sviluppo di progetti di energia sostenibile. Le due società hanno firmato un memorandum of understanding, “impegnandosi nell’individuazione e nella valutazione congiunta di opportunità relative a progetti di sviluppo di sistemi energetici, in ottica di sostenibilità e sostegno alle fonti di produzione di energia rinnovabile”, si legge in un comunicato congiunto.

Eni e Terna: le potenziali collaborazioni

I due gruppi potrebbero dare vita ad un ampio ventaglio di collaborazioni, in diversi settori. Il Cane a sei zampe e Terna, potrebbero cooperare, tra la altre cose, nello studio di sistemi elettrici associati a opportunità di sviluppo Gas to Power o avviare iniziative in ambito Access to Energy, per la progettazione e la realizzazione di impianti da fonti rinnovabili e la loro connessione e integrazione alla rete elettrica.

E non solo. Insieme le due società potrebbero trovare soluzioni Smart Grid e collaborare per i progetti di Energy Storage, nell’attività di ricerca e sviluppo e nei progetti energetici a ridotto impatto ambientale.

Una grande opportunità per Eni

ENiL’intesa, importante per lo sviluppo del settore dell’energia sostenibile, dà ad al Cane a Sei zampe l’opportunità di accrescere, in vari Paesi di interesse, la propria capacità di realizzare progetti nel settore delle fonti energetiche rinnovabili. Eni può, infatti, contare sulle competenze e sul know-how maturato da Terna nelle attività inerenti la progettazione e realizzazione di infrastrutture di rete, con particolare riguardo all’adozione di soluzioni high tech finalizzate alla integrazione di produzione da fonti rinnovabili.

Eni: virata verso le rinnovabili

Da sempre impegnata nel settore petrolifero, Eni ha da tempo deciso di rivolgere la sua attenzione anche al settore rinnovabili, impegnandosi anche in progetti sostenibili e che potrebbero fermare il cambiamento climatico. Questo accordo di cooperazione bilaterale è un ulteriore prova che il Cane a sei Zampe abbia deciso di includere nella sua strategia futura l’energia pulita. Eni intende valorizzare tutte le collaborazioni industriali e commerciali con partner italiani di eccellenza, quale Terna, che consentono all’azienda di proseguire con coerenza la progressiva decarbonizzazione del suo mix energetico.

La Borsa accoglie con favore

L’intesa piace ai mercati. Dopo l’annuncio dell’accordo con Terna, infatti, il titolo Eni è salito dello 0,07% a 15,16 euro, spinto anche dal prezzo del Brent in rialzo dello 0,63% a 55,70 dollari al barile.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore