skip to Main Content

Perché Edf si elettrizza per l’aumento delle bollette in Francia

Edf

L’intervento del governo francese per contenere i prezzi dell’elettricità e del gas non danneggia le società energetiche come Edf ed Engie, che salgono in Borsa. Tutti i dettagli

Per contenere la crescita dei prezzi dell’energia (e del malcontento popolare: le elezioni presidenziali si avvicinano), il governo francese ha deciso di bloccare gli aumenti delle tariffe del gas naturale per gli utenti domestici e di ridurre le tasse sull’elettricità.

COSA HA DETTO IL PRIMO MINISTRO CASTEX

Il primo ministro Jean Castex ha parlato della misura come di uno “scudo” che proteggerà oltre cinque milioni di consumatori domestici dai nuovi aumenti delle tariffe del gas (dopo quello del 12,6 per cento iniziato oggi) fino a che i prezzi non inizieranno a scendere, in primavera. Il governo taglierà anche le tasse sui prezzi dell’energia elettrica, fissando un tetto del 4 per cento all’aumento delle bollette.

LA SITUAZIONE IN EUROPA

L’aumento dei prezzi di elettricità e gas non riguarda solo la Francia ma l’intera Europa. Anche in Italia il governo è intervenuto per contenere l’aumento delle bollette nel periodo ottobre-dicembre, che comunque cresceranno del 29,8 per cento (quelle dell’elettricità) e 14,4 per cento (quelle del gas). La Grecia ha promesso un pacchetto di sussidi, mentre la Spagna l’imposizione di una tassa sulle società elettriche.

L’APPROCCIO FRANCESE

Parigi sta scommettendo sul fatto che l’impennata dei prezzi del gas sia temporanea (potrebbe non rivelarsi una scommessa vincente), sebbene abbia messo a punto un programma di sussidi per l’efficientamento energetico degli edifici, in modo da ridurre i consumi e la domanda di energia nel lungo termine.

In merito al tetto massimo sulle tariffe, Castex ha detto che il governo aiuterà i fornitori di gas, ma non ha elaborato la sua dichiarazione.

COME VANNO LE SOCIETÀ ENERGETICHE

La rassicurazione di Castex, scrive Bloomberg, ha comunque rassicurato gli investitori della società di distribuzione del gas Engie, la più grande in Francia: l’intervento del governo non avrà effetti di lungo termine, ma mira solamente a ridurre il picco delle bollette nei mesi invernali.

L’esecutivo inoltre offrirà una compensazione parziale, attraverso dei crediti d’imposta, alla società elettrica statale EDF: “buone notizie per gli investitori”, ha commentato la banca JPMorgan Chase.

Il governo non tasserà i profitti di EDF derivanti dall’aumento dei prezzi dell’energia; questi guadagni verranno però reinvestiti nei reattori nucleari o nelle fonti rinnovabili, ha fatto sapere la ministra dell’Industria Agnès Pannier-Runacher.

COME VANNO LE AZIONI DI EDF E DI ENGIE

Come riporta l’agenzia di stampa Radiocor, oggi le azioni di EDF alla borsa di Parigi sono aumentate del 5 per cento (11,4 euro), registrando la performance migliore dell’indice SBF 120. Engie ha invece guadagnato l’1,5 per cento (11,5 euro), nonostante il calo generale dello 0,7 per cento dell’indice CAC 40.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore