Energia

Come sarà Joule, la nuova scuola di management dell’Eni

di

Nasce Joule, la nuova scuola di management di Eni rivolta a laureati, manager e giovani imprenditori.

Una iniziativa formativa per condividere, con i principali attori del prossimo futuro, gli obiettivi che il gruppo Eni, è scritto in una nota per la stampa, ha fatto propri negli ultimi anni: il taglio delle emissioni per affrontare la sfida del contenimento ben entro i 2°C di aumento della temperatura terrestre, l’accesso all’energia, il contributo allo sfruttamento di risorse energetiche per lo sviluppo locale dei Paesi attraverso investimenti, competenze e tecnologia, l’impegno per la ricerca di soluzioni che garantiscano la transizione verso un modello energetico a basso impatto carbonico.

Joule, che si affianca alla prestigiosa tradizione di formazione manageriale della Scuola Mattei e del suo Master MEDEA – il più antico corso post universitario dal 1957 con più di 3000 studenti formati provenienti da 110 nazionalità – “punta a offrire un valido complemento formativo alle iniziative delle principali università e scuole di management”, si legge in una nota dell’Eni.

I contenuti dell’offerta didattica – che si avvarrà di un forte contributo di docenza interna Eni ma anche di partner esterni qualificati – saranno ampi: dagli scenari di lungo termine (decarbonizzazione ed economia circolare), alle tecnologie per la mobilità sostenibile e l’efficienza energetica, dai temi della globalizzazione, della competitività e dei gap socio-economici, alla comunicazione interculturale, alla leadership inclusiva e al digital mindset.

La nuova Scuola Eni si articolerà su due direttrici che puntano a favorire la crescita di nuove imprese e nuovi imprenditori con una vocazione di lungo termine e interessate a intraprendere un percorso di sviluppo fondato sui valori:

  • Human Knowledge Program: un laboratorio di formazione per laureati, manager e imprenditori con l’obiettivo di promuovere una leadership globale inclusiva che metta al centro le persone e l’ambiente.
  • StartUp Initiative: un programma di accelerazione e consolidamento per startup, scale-up e PMI in grado di contribuire al percorso di transizione energetica, con attenzione rivolta all’Italia.

In particolare, a ulteriore valorizzazione del programma StartUp Initiative, Eni ne ha affidato la guida e lo sviluppo a Riccardo Luna, già direttore dell’Agi (che dal primo luglio sarà diretta da Mario Sechi).

La Scuola entrerà nel pieno regime delle proprie attività in concomitanza con l’inizio dell’anno accademico 2020-2021. Già dal prossimo autunno saranno tuttavia organizzate iniziative di sperimentazione per testare i programmi di formazione e accelerazione.

Joule avrà inoltre una delle sue sedi, dedicate alla formazione e all’avvio e chiusura dei programmi dedicati alle startup, nella ristrutturata sede di Villa Montecucco a Castel Gandolfo, luogo storico della formazione manageriale Eni, nato nel 1973 come Istituto di Aggiornamento e Formazione Eni (IAFE) all’interno di una storica residenza di fine ‘800.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati