Energia

Che cosa succede ai prezzi del petrolio dopo l’attacco a Saudi Aramco

di

La notizia che combattenti yemeniti hanno attaccato con un drone uno stabilimento di Saudi Aramco in Arabia Saudita ha provocato un aumento dei prezzi del petrolio.

 

Prezzi del petrolio in subbuglio sui mercati.

A sostenere i corsi del greggio nella seduta di oggi è la notizia che combattenti yemeniti hanno attaccato con un drone uno stabilimento di Saudi Aramco in Arabia Saudita.

CHE COSA E’ SUCCESSO IN ARABIA SAUDITA

In particolare, è stato colpito l’impianto di Shaybah che produce circa 1 milione di barili al giorno, meno del 10% della produzione complessiva del colosso petrolifero saudita ma comunque greggio di elevata qualità.

CHE COSA HA DETTO SAUDI ARAMCO

Saudi Aramco ha detto che lo stabilimento non ha riportato danni significativi ma l’attacco contribuisce a creare tensione nell’area.

LE QUOTAZIONI IN MATTINATA DEL 19 AGOSTO

Il contratto consegna ottobre sul Wti sale dell’1,3% a 55,53 dollari al barile e il Brent del Mare del Nord consegna Ottobre guadagna l’1,28% a 59,39 dollari al barile.

COME OSCILLA IL PREZZO DEL GREGGIO

Da ricordare che rispetto ai picchi di aprile scorso il petrolio ha perso circa il 17% del suo valore, risentendo negativamente della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e dei timori per un rallentamento dell’economia mondiale.

I TENTATIVI DELL’ARABIA SAUDITA

L’attenzione resta alta sui livelli produttivi, con l’Arabia Saudita impegnata a cercare di contenere ancora la produzione per sostenere i prezzi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati