Energia

Che cosa faranno insieme Cina e Russia su gas e petrolchimica

di

L’accordo fra Cina (tramite Cncec) e Russia dimostra come si stia rafforzando il legame sino-russo in funzione di contenimento americano anche sul fronte energetico (ed in particolare del gas naturale liquido). L’articolo di Giuseppe Gagliano

Una società della China National Chemical Engineering (Group) Co. Ltd. (CNCEC) ha firmato un accordo con una società russa per costruire un impianto di trattamento del gas naturale e un impianto chimico nel paese.

La costruzione di questo impianto che dovrebbe essere realizzato in una piccola città vicino al litorale russo del Golfo di Finlandia dovrebbe concludersi entro il 2024.

L’accordo, del valore di circa 13,3 miliardi di dollari è stato firmato tra la China National Chemical Engineering No. 7 Construction Company Limited (comunemente denominata CC-7)
e il Baltic Chemical Complex della Russia, secondo quanto riferito dalla società cinese in una comunicazione alla Borsa di Shanghai.

La Baltic Chemical Complex è una società sussidiaria di RusGazDobycha, una società integrata verticalmente nel mercato del gas russo, fondata per intraprendere progetti in Russia, tra cui produzione, trasporto e trasformazione.

Il contratto prevede la costruzione di un impianto chimico per la lavorazione del gas naturale, che comprende due serie di impianti di cracking dell’etilene con una capacità annua di 1,4 milioni di tonnellate; sei serie di strutture in polietilene con una capacità annua di 480.000 tonnellate; due serie di impianti LAO con una capacità annua di 137.000 tonnellate; e un limitatore di batteria esterno (OSBL).

La CNCEC, gestita dallo Stato, ha sottolineato che continuerà a sfruttare il mercato russo, a promuovere la cooperazione pragmatica per risultati reciprocamente vantaggiosi, nonché a portare avanti la costruzione della Belt and Road Initiative cinese.

È difficile negare che questo progetto sia -allo stato attuale – il più significativo contratto nel settore petrolchimico globale per le imprese cinesi.

Questo accordo è di estrema rilevanza non solo sotto il profilo squisitamente economico ma soprattutto sotto il profilo strettamente geopolitico perché dimostra come si stia rafforzando il legame sino-russo in funzione di contenimento americano anche sul fronte energetico (ed in particolare del gas naturale liquido).

+++

ECCO COME LA CINA SI GASERA’ CON LA RUSSIA. IL PUNTO DI ORIOLES

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati