Advertisement
skip to Main Content

Perché il Burundi sospende l’estrazione delle terre rare

Burundi

Il Burundi blocca le terre rare per rinegoziare le convenzioni minerarie in vigore nel paese.

 

Le autorità burundesi e le squadre della società britannica Rainbow Rare Earths dovrebbero presto concordare una data per ulteriori discussioni. Al centro di questi: la sospensione da parte del presidente burundese Evariste Ndayishimiye del diritto delle di estrarre ed esportare terre rare dalla sua miniera di Gakara.

L’esportazione è stata vietata in aprile, la produzione a giugno, come parte di una moratoria più ampia per rinegoziare le convenzioni minerarie in vigore nel paese. Da allora, sebbene Rainbow Rare Earths si sia concentrata sul suo progetto Phalaborwa in Sudafrica, l’azienda ha fatto tutto in parallelo per invertire la decisione del Burundi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore