skip to Main Content

Come Bruxelles sparerà bond green

Bruxelles Green Bond

I piani di Bruxelles per emettere la prima obbligazione verde Covid-19. L’articolo del Financial Times

Bruxelles sta per emettere la sua prima obbligazione verde Covid-19 come parte dei suoi sforzi per diventare il più grande emittente di debito sostenibile al mondo.

La Commissione europea ha detto martedì che attingerà ai mercati del debito per una vendita di obbligazioni verdi in ottobre, raccogliendo fondi per riforme ecologiche e investimenti negli stati membri dell’UE come parte dello sforzo di recupero della pandemia dell’Unione – scrive il FT.

L’emissione sarà la prima di 250 miliardi di euro di obbligazioni verdi dell’UE, che costituiranno circa il 30% del fondo di recupero Covid-19 da 800 miliardi di euro del blocco. “Questo renderà l’UE il più grande emittente di obbligazioni verdi nel mondo, e promuoverà gli investimenti e l’innovazione”, ha detto Johannes Hahn, commissario europeo al bilancio.

La Commissione ha cercato di posizionarsi come leader globale nella finanza verde e nella regolamentazione, stabilendo regole per aiutare gli investitori a definire ciò che è o non è un’attività economica sostenibile.

Il mercato globale delle obbligazioni verdi è esploso negli ultimi mesi, con un’emissione totale nella classe di attività che ha raggiunto i 200 miliardi di dollari quest’anno.

“A giudicare dalla nostra esperienza con le precedenti emissioni, ci aspettiamo un’alta domanda per le obbligazioni verdi dell’UE di prossima generazione”, ha detto Hahn, aggiungendo che l’emissione potrebbe espandersi se ci fosse sufficiente interesse da parte degli investitori.

Come parte del suo programma di obbligazioni verdi, la Commissione controllerà i piani di spesa degli Stati membri dell’UE per assicurare agli investitori che i proventi saranno utilizzati per finanziare attività realmente sostenibili e per eliminare il cosiddetto “greenwashing”. I governi dell’UE devono spendere almeno il 37% del loro denaro totale del fondo di recupero per soddisfare gli obiettivi verdi, come l’efficienza energetica, i trasporti e la protezione della natura.

I paesi dell’UE dovranno aggiornare regolarmente Bruxelles su come il denaro viene speso, con la commissione che riferisce agli investitori sui finanziamenti ogni anno. “Abbiamo un quadro molto robusto per dare agli investitori la conferma che i loro investimenti sono effettivamente verdi”, ha detto un funzionario UE.

Le obbligazioni verdi della Commissione saranno basate in gran parte sulle regole della finanza sostenibile dell’UE, note come la tassonomia – anche se questa deve ancora essere finalizzata con i governi dell’UE divisi sull’inclusione del gas e del nucleare come attività verdi.

Hahn ha detto che le obbligazioni verdi di recupero non possono essere usate per finanziare l’energia nucleare nell’UE, il che si è dimostrato essere tra le clausole più controverse. Un funzionario dell’UE ha aggiunto che anche i progetti di gas naturale saranno esclusi dalle regole dei green bond.

Bruxelles ha iniziato a emettere obbligazioni per finanziare il suo programma di recupero dalla pandemia di 800 miliardi di euro a luglio e finora ha raccolto 45 miliardi di euro. La prima vendita di obbligazioni verdi dell’UE è prevista per il 21 ottobre.

(Estratto dalla rassegna stampa estera a cura di Epr Comunicazione)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore