skip to Main Content

Agenda Biden su energia e clima: obiettivi, sfide e incognite

Cambiamenti Climatici

Che cosa farà il nuovo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, su energia e clima? L’approfondimento di Axios tra obiettivi e incognite

 

Joe Biden, nuovo presidente degli Stati Uniti, con sé porterà in dote alla Casa Bianca uno dei piani sul cambiamento climatico più aggressivi della storia Usa. Si tratta, senza dubbio, di un cambiamento epocale ma le aspirazioni che ha espresso durante la campagna elettorale sono molto più alte di quanto la realtà politica consente.

CI SARA’ BISOGNO DEL PIENO APPOGGIO DEL CONGRESSO

I punti centrali del piano climatico di Biden, inclusi i 2 trilioni di dollari di spesa in quattro anni e l’obiettivo di rendere la rete elettrica priva di emissioni di carbonio in 15 anni, avranno probabilmente bisogno di una legislazione specifica del Congresso. Ma, secondo Amy Harder di Axios, “anche se i democratici controllassero entrambe le camere del Congresso e anche se usassero le regole legislative in un modo da richiedere meno voti, i grandi cambiamenti della politica climatica sono lungi dall’essere garantiti”.

Perché? Innanzitutto, “è probabile che il Congresso dia la priorità a diverse questioni urgenti prima della politica climatica autonoma, incluso lo stimolo economico. Tuttavia, è probabile che i finanziamenti per l’energia pulita occupino un posto di rilievo”, sottolinea Axios. “Non è solo il numero di senatori democratici che contano, ma anche le tendenze politiche di quei senatori, e molti di loro sono più moderati degli attivisti per il clima sui social media. Gli oppositori della grande politica climatica guardano alle grandi ambizioni dei Democratici”.

CI SARA’ DA ATTENDERSI UNA BATTAGLIA PER LE POLTRONE…

Ma non è tutto. Secondo Axios c’è da attendersi anche una battaglia all’interno del partito sulle persone che verranno scelte da Biden per guidare le agenzie chiave e le caselle chiave del governo, “con l’angolo progressista del partito contrapposto alla parte più centrista”.

…E UN ANNO DI SLOGAN PER INVERTIRE L’AGENDA TRUMP

Infine, c’è da aspettarsi, secondo Axios, un lungo slogan di almeno un anno incentrato sulla necessità “di invertire l’agenda deregolamentare di Trump. Biden sarebbe almeno il terzo presidente ad abrogare in gran parte, se non completamente, le azioni normative del suo predecessore”.

PETROLIO E GAS NATURALE

Petrolio e gas naturale, poi, subiranno un duro colpo con la probabile mossa di Biden di vietare nuove licenze per produrre combustibili sui terreni federali, sebbene la maggior parte della produzione avvenga su terreni statali o privati, osserva Axios.

RINNOVABILI E ALTRE NUOVE TECNOLOGIE ENERGETICHE

L’energia pulita di tutti i tipi, comprese le energie rinnovabili e le auto elettriche, dovrebbero invece avere un enorme vantaggio sotto la presidenza democratica di Biden. “Non solo promuoverà una politica statunitense favorevole, ma aumenterà anche le possibilità che il mondo si muova più velocemente, aumentando così il mercato a livello globale”, ha rimarcato Axios.

DIPLOMAZIA CLIMATICA

L’America, ancora una volta, dovrà affrontare l’impegno sulla scena globale dopo il dietrofront sul cambiamento climatico. Dopo il ritiro di George W. Bush dal precedente trattato sul clima nei primi anni 2000, Trump ha fatto la stessa cosa con l’accordo di Parigi sul clima. Ma con Biden ci sarà l’ennesima inversione di marcia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore