Mobilità elettrica

Come si muovono Volvo e Tesla nelle auto elettriche

di

volvo auto elettriche

Volvo pensa decide di utilizzare solo cobalto tracciato, Tesla è pronta a presentare il suo pickup

Nuovi modelli e, soprattutto, nuove batterie. Il mondo della mobilità elettrica si amplia, si afferma e si trasforma. E così, mentre Volvo pensa a batterie con cobalto tracciabile su blockchain, Tesla annuncia che entro il 21 novembre presenterà al mondo il pickup del brand.

VOLVO: COBALTO TRACCIATO

La casa automobilistica svedese ha deciso che utilizzerà del cobalto tracciato su blockchain per le batterie delle sue auto e ha stipulato un accordo in tal senso con i suoi due fornitori di batterie, la cinese CATL e la sudcoreana LG Chem, che hanno il compito di fornire batterie per i nuovi modelli Volvo e Polestar per i prossimi 10 anni.

LA CASA AUTO SI AFFIDA ALLA BLOCKCHAIN

Per la tracciabilità della materia prima, l’azienda ha pensato alla Blockchain, la cui tecnologia “ocstituisce una rete di dati condivisa trasparente e affidabile, aumenta in modo significativo la trasparenza della catena di approvvigionamento delle materie prime poiché le informazioni sull’origine del materiale non possono essere modificate di nascosto”, spiega l’azienda.

“Con la tecnologia blockchain possiamo garantire la piena tracciabilità della nostra supply chain e ridurre al minimo tutti i rischi correlati, lavorando a stretto contatto con i nostri fornitori.”

LE MOTIVAZIONI

Perché tutta questa attenzione? Perché Volvo vuole batterie che non contengano materie prime ottenute con lo sfruttamento del lavoro minorile o in situazioni poco etiche. Il minerale viene estratto principalmente in Congo, Paese che lo scorso anno ha prodotto oltre i due terzi del cobalto mondiale. Viene principalmente estratto dal terreno in grandi miniere industriali, ma circa il 17% viene scavato a mano da migliaia di minatori che operano nella regione sud-orientale del Katanga prima di essere venduto agli intermediari, come spiega Bloomberg.

“Siamo sempre stati impegnati in una catena di approvvigionamento etica per le nostre materie prime”, ha dichiarato Martina Buchhauser, responsabile acquisti di Volvo.

SISTEMA TESTATO

Il sistema per la tracciabilità sarebbe già stato testato sulla supply chain di CATL dalla società blockchain Circulor e dal colosso informatico Oracle. La supply chain di LG Chem, invece, è attualmente tracciata dal Responsible Sourcing Blockchain Networt, in collaborazione con IBM.

TESLA: PICKUP (QUASI) PRONTO

E mentre Volvo pensa alle questioni etiche, Tesla amplia la sua gamma. L’azienda è pronta a presentare il primo pickup. Questo, almeno, è quanto annunciato da Elon Musk, CEO di Tesla, su Twitter.

Il modello tanto atteso, definito da Musk un “cybertruck”, dovrà essere presentato il 21 novembre a Los Angeles.

COME SARA’ IL PICKUP?

Poche le informazioni che si hanno sul pickup. Dovrebbe essere corazzato blindato, con una capacità di rimorchio fino a 136.077 kg, che può ospitare fino a sei persone.

IL COSTO

Anche il prezzo, per ora, è sconosciuto. Qualche indizio, comunque c’è: la vettura, secondo quanto affermato da Elon Musk, dovrebbe costare meno di 50.000 dollari e non si sa quando farà il suo debutto sul mercato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati