Mobilità, Mobilità elettrica

Sempre più auto elettriche. Serve energia, rinnovabile

di

auto elettriche

In uno scenario ottimistico dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, le auto elettriche al 2050 rappresenteranno l’80% del parco auto circolante. Servirà più energia (ma pulita)

Le auto elettriche, prima o poi, rivoluzioneranno il parco auto. Se al momento, infatti, in Europa solo lo 0,15% delle auto circolanti sono a batteria, le stime future fanno sperare in una mobilità più sostenibile: meno petrolio dunque, ma più energia elettrica. Le auto saranno sicuramente green, ma, come evidenzia un rapporto dell’Agenzia Europea per l’Ambiente, si rischia di spostare l’inquinamento dalle vetture alle centrali. Proviamo a capire.

Auto elettriche: gli scenari futuri

Quante auto elettriche circoleranno nei prossimi anni? A chiederselo è anche l’Agenzia Europea per l’ambiente, che ha provato a fare delle ipotesi sul numero futuro di veicoli a batteria e su quale potrebbe essere il loro impatto. In uno scenario ottimistico, la penetrazione delle auto elettriche, al 2050, sarà dell’80%. In uno scenario intermedio, le auto elettriche al 2050 rappresenteranno la metà del parco auto in circolazione.

auto elettricheSi tratta, ovviamente, solo di calcoli teorici e di ipotesi, ma non è difficile credere in una rapida crescita delle vetture elettriche. I prezzi delle batterie (e quindi delle auto) sono in calo, la case automobilistiche investono sempre più denaro nelle divisioni dedicate e nella ricerca e i nuovi modelli promettono un’autonomia fino a 400 km. Non solo: sempre più città vantano oramai infrastrutture per la ricarica (in Italia siamo ancora indietro a livello di stazioni di ricarica).

Insomma, la via è chiara: le auto a benzina e diesel lasceranno il posto a quelle a batteria. E servirà sempre più energia elettrica. Facendo riferimento all’ipotesi più ottimistica dell’Agenzia Europea per l’Ambiente, con l’80% di auto elettriche in circolazione al 2050 serviranno ben  150 GW di potenza aggiuntiva. Alle auto a batteria sarà destinato il 10% dell’energia elettrica richiesta in totale in Europa  tra poco più di trent’anni.

Serve più energia rinnovabile

Il rischio però, è che nonostante il grande passo in avanti della mobilità, le emissioni non calino e l’inquinamento raddoppi. Se i Governi, infatti, si affideranno solo al carbone, il problema dell’inquinamento si sposterà dalle auto alle centrali elettriche.

A dare una soluzione è sempre l’Agenzia Europea per l’Ambiente. Per coprire i 150 GW addizionali richiesti dallo scenario avanzato per alimentare le auto elettriche, il rapporto suggerisce la seguente suddivisione: 87 GW da eolico, 45 GW da fotovoltaico, 24 GW da idroelettrico e 13 GW da biomasse.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati