Mobilità, Mobilità elettrica

BMW avvia la rivoluzione. Punta sull’auto elettrica

di

auto elettrica

BMW accelera sull’auto elettrica: entro fine settembre il Ceo Harald Krueger potrebbe presentare un piano per difendersi da Tesla

BMW punta sull’auto elettrica. Secondo indiscrezioni riportate da Reuters e confermate nelle scorse ore dal quotidiano tedesco Handelsblatt, la casa automobilistica tedesca è in fase di ristrutturazione dirigenziale interna, con l’obiettivo di avviare una rivoluzione elettrica.

Spronate dal successo ottenuto dalla Model 3 di Tesla (400.000 preordini), le altre case automobilistiche tedesche Mercedes-Benz e Volkswagen hanno già accelerato i loro programmi in tema di auto elettrica, mentre BMW vive una situazione di stallo. La casa automobilistica, infatti, ha provato a conquistare il mercato della mobilità sostenibile con un’auto elettrica futuristica, ma la BMW i3, vettura in fibra di carbonio, ha fatto registare solo 25.000 consegne lo scorso anno.

auto elettrica Bmw

Harald Krueger, Ceo BMW

Come scrive Reuters, Norbert Reithofer, quando era amministratore delegato del gruppo BMW, ha sostenuto il progetto della i3, ed ora nel nuovo ruolo di Presidente, insieme al nuovo CEO Harald Krueger, vorrebbe accelerare sullo sviluppo di nuovi progetti sull’auto elettrica. I due manager, però, si scontrano con alcuni dirigenti che vorrebbero investire sulla mobilità sostenibile solo quando miglioreranno le vendite della i3.

Continuare a puntare sul modello i3 ed esclusivamente sulle auto in fibra di carbonio per i veicoli elettrici, però, sarebbe pericoloso: BMW potrebbe restare fuori da un mercato in continua espansione.

BMW: la nuova strategia sull’auto elettrica

Norbert Reithofer e Harald Krueger starebbero lavorando insieme ad una svolta strategica (e anche ad un ricambio dirigenziale), con l’obiettivo di imporre la casa automobilistica tedesca nel mercato della mobilità elettrica e dunque affrontare la concorrenza dell’americana Tesla e delle connazionali Mercedes-Benz e Volkswagen.

Krueger, come scrive il quotidiano tedesco Handelsblatt, vorrebbe “presentare al Consiglio di sorveglianza a fine settembre un vasto programma per difendersi da Tesla”, che “prevede ad esempio di portare sul mercato il fuoristrada X4, la serie 3 e la Mini con puri motori elettrici”. E dunque, dopo anni in cui BMW ha rifiutato l’idea di portare su strada una Mini elettrica, ora pensa che questa possa essere un’idea vincente.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati