Mobilità, Mobilità elettrica

Apple rinuncia all’auto elettrica. Ma non al mondo automotive

di

auto elettrica Apple

Centinaia di dipendenti Apple legati al progetto dell’auto elettrica Titan si sono già dimessi

Apple sembra aver abbandonato il progetto Titan, che avrebbe dovuto dar vita ad un’auto elettrica destinata, almeno inizialmente, ad un servizio di car sharing. Ma mentre chiude le porte alla possibilità di lanciarsi nel mercato delle e-car, dall’altra apre un portone per far parte a pieno titolo del settore automotive. Approfondiamo la cosa.

Apple: addio all’auto elettrica del progetto Titan

E’ ufficiale. Apple ha detto addio al progetto dell’auto elettrica. Lo rivela Bloomberg, secondo cui già centinaia di addetti legati alla divisione Titan di Berlino (divisione che avrebbe, appunto, dovuto dar vita ad un’auto elettrica) si sono già dimessi o vengono spinti ad abbandonare Apple. Come riporta il quotidiano, ben 120 addetti impegnati nella parte software del progetto o nella realizzazione di scocche, sospensioni e telai hanno lasciato l’azienda di Cupertino.

La notizia, a dirla tutta, sorprende un pochino. Apple, infatti, secondo le notizie riportate da Zeitung Frankfurter Allgemeine, la Mela Morsicata stava lavorando al progetto con un team segreto, composto da 15-20 tecnici di alto livello provenienti dalle maggiori aziende tedesche del settore. Ma Cupertino, con molta probabilità, aveva sottostimato la complessità del progetto.

I nuovi progetti del settore automotive

auto elettricaL’abbandono del progetto dell’auto elettrica, non significa che Apple rinunci al mondo dell’automotive. Secondo quanto riporta Bloomberg, infatti, l’azienda di Cupertino starebbe lavorando allo sviluppo di tecnologie di guida autonoma da fornire alle case automobilistiche.

Sempre secondo i rumors, responsabile del cambio di riota sarebbe Bob Mansfield, veterano Apple che di recente avrebbe preso la guida del team dedicato all’auto.

E ancora. Un’altro passo verso il mondo dell’automotive è stato fatto questa estate, quando Cupertino ha investito un un miliardo di dollari di Didi Chuxing , l’Uber cinese. Nei giorni scorsi, proprio grazie a questa operazione, Apple è entrata a far parte ufficialmente del consiglio di amministrazione di Didi, osservando da una posizione privilegiata il settore dei servizi auto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati