skip to Main Content

Vaccino tedesco CureVac, magheggi in Borsa?

Curevac

La Consob tedesca sta indagando su un possibile caso di insider trading in CureVac: sospetta che i dipendenti della società abbiano sfruttato le informazioni sull’efficacia del vaccino per vendere azioni prima del crollo. Tutti i dettagli

 

La BaFin, l’autorità tedesca di regolazione finanziaria, sta indagando su un possibile caso di insider trading in merito a CureVac, l’azienda di biotecnologie con sede a Tubinga, in Germania, che ha sviluppato un vaccino contro il coronavirus dai risultati preliminari però piuttosto deludenti.

SOSPETTI DI INSIDER TRADING SU CUREVAC

Stando al quotidiano tedesco Rheinische Post, che ha dato per primo la notizia, la BaFin sospetta che i dipendenti di CureVac o di Bayer – la grande casa farmaceutica tedesca che ha partecipato alla produzione del vaccino – abbiano sfruttato le informazioni riservate sui risultati del vaccino in loro possesso per vendere azioni in un momento favorevole, prima del crollo.

IL CROLLO DELLE AZIONI CUREVAC

Giovedì scorso, infatti, dopo che CureVac ha comunicato l’efficacia al 47 per cento del suo vaccino – è molto meno di quella dei concorrenti che usano la stessa tecnologia a mRNA: BioNTech/Pfizer e Moderna superano il 90 per cento -, le azioni della società hanno perso oltre il 50 per cento del loro valore alle borse di Francoforte e di New York. Il valore di mercato di CureVac ne ha risentito in negativo per oltre 6 miliardi di euro.

IL COMMENTO DI CUREVAC

In merito all’indagine della BaFin, CureVac ha fatto sapere di non esserne a conoscenza e di non essere stata contattata dall’autorità.

IL COMMENTO DELLA BAFIN

La BaFin ha preferito non commentare il caso specifico di CureVac, ma ha detto che l’autorità ha il compito di monitorare le oscillazioni di prezzo insolite per determinare se ci siano segni di manipolazione del mercato o di abusi.

COSA HA DETTO L’UNIONE EUROPEA

A novembre l’Unione europea ha firmato un contratto con CureVac per la fornitura di un massimo di 405 milioni (180 milioni sono opzionali) di dosi del vaccino.

Dopo la pubblicazione dei risultati, la Commissione europea ha fatto sapere che aspetterà di conoscere gli esiti definitivi del test clinico prima di prendere una decisione.

COME VANNO LE AZIONI

Ieri, in chiusura, il NasdaqGS ha registrato un calo del 3,66 per cento delle azioni di CureVac, a 59,67 dollari l’una.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore