skip to Main Content

Tutti i licenziamenti previsti da Amazon

Amazon Licenziamenti

Il ceo del colosso dell’e-commerce ha annunciato che i tagli ai posti di lavoro continueranno nel 2023. La comunicazione arriva qualche giorno dopo la notizia che Amazon si prepara a licenziare 10.000 impiegati 

Periodo di austerity per le Big Tech: Amazon proseguirà con i licenziamenti il prossimo anno.

L’amministratore delegato del colosso dell’e-ecommerce, Andy Jassy, ha annunciato in una comunicazione interna all’azienda che i licenziamenti continueranno anche nel 2023. Lo riportano i media statunitensi.

“Tali decisioni saranno condivise con i dipendenti e le divisioni interessate all’inizio del 2023”, ha dichiarato Andy Jassy, a capo dell’azienda dal 2021, in una lettera ai dipendenti di Amazon.

Jassy ha aggiunto che la società era nel mezzo di una revisione annuale della pianificazione operativa in cui stava prendendo decisioni su cosa dovrebbe cambiare in ciascuna delle sue attività.

La comunicazione arriva qualche giorno dopo la notizia che il gigante dell’e-commerce si prepara a cacciare 10.000 impiegati, in quello che potrebbe essere il maggior taglio nella storia della società pur rappresentando meno dell’1% della sua forza lavoro complessiva.

I giganti della tecnologia, tra cui Microsoft, Apple e Google hanno rallentato le loro assunzioni per mesi, ma ora alcune società tech sono passate ai licenziamenti: nei giorni scorsi prima Twitter ha mandato a casa metà del personale poi il ceo di Meta, Mark Zuckerberg, ha annunciato che la sua azienda taglierà il 13% del suo personale, più di 11.000 dipendenti, nel tentativo di resistere allo scenario macroeconomico.

PER AMAZON I LICENZIAMENTI PROSEGUIRANNO NEL 2023

La revisione è “più difficile” a causa della rapida espansione passata dell’azienda e dell’attuale contesto economico, ha affermato il numero uno di Amazon. “L’economia rimane in una situazione difficile e noi abbiamo assunto rapidamente negli ultimi anni”, ha aggiunto Jassy senza tuttavia specificare l’entità o i tempi dei nuovi licenziamenti.

“Queste decisioni saranno condivise con i dipendenti e le organizzazioni interessate all’inizio del 2023” ha puntualizzato.

I SETTORI INTERESSATI

Inoltre, il ceo Jassy ha affermato che le persone sono state informate nel settore dei dispositivi e dei libri dell’azienda e che ad alcuni nella divisione “People, Experience and Technology” di Amazon, che comprende reclutatori e professionisti delle risorse umane, sono stati offerti buyout volontari, riporta Bloomberg.

SPENDING REVIEW NECESSARIA

Amazon, come Meta e altre società tecnologiche, deve essere più cauta quando si tratta di dove investire nella crescita perché la spesa dei consumatori è rallentata rispetto ai livelli di pandemia, osserva Axios.

Jassy ha cercato di ridurre le spese a causa del rallentamento della crescita in diverse aree dell’attività di Amazon, ricorda Bloomberg. Il colosso di Seattle ha previsto il più piccolo aumento di fatturato mai registrato per il suo trimestre festivo. Negli ultimi mesi, Jassy aveva messo in atto un blocco delle assunzioni per alcuni ruoli aziendali e chiuso diversi programmi sperimentali e minori.

Il libro paga di Amazon è salito a 1,62 milioni di dipendenti globali a tempo pieno e part-time alla fine di marzo, prima di scendere a 1,54 milioni al 30 settembre.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore