Economia

Salvatore Rossi, ecco il curriculum completo del nuovo presidente di Tim

di

tim

Salvatore Rossi prende il posto di Fulvio Conti alla presidenza di Tim. Tutti i dettagli

Il consiglio di amministrazione di Tim ha deliberato oggi all’unanimità la cooptazione dell’ex Bankitalia, Salvatore Rossi, e la sua nomina a presidente del cda, con le attribuzioni da legge, Statuto e documenti di autodisciplina (ivi inclusa la partecipazione di diritto al Comitato Strategico).

Rossi prende il posto di Fulvio Conti, dimessosi il 26 settembre scorso per favorire una riappacificazione dell’azionariato.

Il cda ha accertato il possesso dei requisiti d’indipendenza di Rossi, confermandone la qualifica di consigliere indipendente alla luce delle attribuzioni e del ruolo conferiti, si legge in una nota della società.

Rossi – come ha scritto sabato scorso il settimanale Milano Finanza – ha da tempo buoni rapporti con l’amministratore delegato di Tim, Luigi Gubitosi.

La scelta del board di Tim non ha seguito i consigli dell’associazione dei piccoli azionisti di Telecom Italia che auspicava per la presidenza una figura esperta di tlc.

ECCO IL CURRICULUM COMPLETO DI SALVATORE ROSSI

Nato a Bari il 6 gennaio 1949. È stato Direttore Generale della Banca d’Italia e Presidente dell’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS) dal 10 maggio 2013 al 9 maggio 2019

Assunto in Banca d’Italia nel 1976, assegnato all’Ufficio Vigilanza della Sede di Milano, poi al Servizio Studi nel 1979. E’ stato Capo del Servizio Studi dal 2000 al 2006, Direttore Centrale per la Ricerca economica e le Relazioni internazionali dal 2007 al 2011, Segretario Generale e Consigliere del Direttorio per i problemi della politica economica nel 2011, Vice Direttore Generale della Banca d’Italia dal gennaio 2012 al maggio 2013. Nel 2013 ha fatto parte del “Gruppo di Lavoro in materia economico – sociale ed europea” (c.d. “Gruppo dei saggi”) istituito dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Si è laureato in matematica all’Università di Bari nel 1975. Ha compiuto soggiorni di studio presso il Fondo Monetario Internazionale (FMI) e il Massachusetts Institute of Technology (MIT).

Membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione del Centro Internazionale di Studi Monetari e Bancari (ICMB) di Ginevra, del Consiglio direttivo dell’Einaudi Institute for Economics and Finance (EIEF), dell’Istituto Affari Internazionali (IAI), dell’Advisory Board dell’Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital (AIFI), del Consiglio di amministrazione della Fondazione Giovanni Agnelli e Senior Fellow della LUISS School of European Political Economy. Membro del Comitato di indirizzo della Fondazione Giorgio Fuà e dell’Advisory Board della Fondazione Economia Tor Vergata.

Ha tenuto corsi e seminari in varie sedi universitarie, in particolare presso l’Università di Roma “Tor Vergata” e l’Università di Bari “Aldo Moro”. Autore di numerose pubblicazioni, tra cui: Competere in Europa (a cura di), Il Mulino, Bologna, 1993; La bilancia dei pagamenti: i conti con l’estero dell’Italia, la lira, i problemi dell’unione monetaria europea, con R.S. Masera, CEDAM, Padova, 1993; La politica economica italiana 1968-1998, Laterza, Roma – Bari, 1998 (nuove edizioni aggiornate nel 2000, 2003, 2007); La nuova economia: i fatti dietro il mito (a cura di), Il Mulino, Bologna, 2003; La regina e il cavallo. Quattro mosse contro il declino, Laterza, Roma – Bari, 2006; Controtempo. L’Italia nella crisi mondiale, Laterza, Roma – Bari, 2009; Processo alla finanza, Laterza, Roma – Bari, 2013; Che cosa sa fare l’Italia, con A. Giunta, Laterza, Roma – Bari, 2017; Oro, Il Mulino, Bologna, 2018.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati