skip to Main Content
ads

Ecco quanto calano le richieste di disoccupazione negli Usa. L’America va, ma Biden va giù…

Biden

Numeri, commenti e scenari sull’economia americana dopo i dati odierni sulle richieste di sussidi di disoccupazione

L’economia americana va, ma il presidente americano crolla nei sondaggi.

Tutti i dettagli e i commenti.

COME CALANO LE RICHIESTE DI SUSSIDI NEGLI USA

Calano ancora per la quarta settimana consecutiva le richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti. Nel dettaglio, le richieste si sono attestate a quota 348mila nella settimana al 14 agosto contro le 377mila della settimana passata. Il consensus Bloomberg si attendeva una discesa a +364mila.

IL COMMENTO DI BIDEN

“Il numero di americani che richiedono per la prima volta i sussidi di disoccupazione e’ diminuito al livello piu’ basso dall’inizio della pandemia. La media” delle ultime quattro settimane “e’ piu’ che dimezzata, scendendo sotto i 378.000. Questo riflette gli importanti progressi che stiamo facendo per la ripresa della nostra economia”. Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, commentando il rapporto settimanale sulle richieste dei sussidi di disoccupazione.

I NUMERI DEL DIPARTIMENTO DEL LAVORO

Le domande per le indennità statali di disoccupazione sono scese di 29.000 unita’ a 348.000 nella settimana terminata il 14 agosto, secondo i dati diffusi dal il Dipartimento del Lavoro. Il quarto calo settimanale consecutivo ha spinto le richieste al livello piu’ basso da meta’ marzo 2020, quando sono stati imposti stop delle attivita’ per arginare i contagi della prima ondata del Covid.

COME VA L’ECONOMIA USA

Il dato e’ la dimostrazione che le imprese americane continuano ad assumere nonostante il diffondersi della variante Delta del virus. I mercati pero’ al momento restano in rosso, con i listini europei e la Borsa di New York appesantiti dalle minute della Fed di ieri e dal deludente dato sull’attività manifatturiera regionale elaborato dalla Fed di Filadelfia, in calo per il quarto mese consecutivo e che si e’ attestato ad agosto a 19,4 punti, in calo rispetto ai 21,9 punti di luglio

L’ANALISI DELL’AGI

“Mentre gli economisti non si aspettano chiusure aziendali su larga scala come e’ successo all’inizio della pandemia, ci sono preoccupazioni che l’impennata dei contagi potrebbe far restare alcuni disoccupati a casa, specialmente se i bambini non sono in grado di frequentare le scuole in presenza. La mancanza di strutture per l’infanzia e i timori di contrarre il virus sono stati attribuiti alla carenza di lavoratori, che contribuiscono in parte all’occupazione che resta comunque al di sotto di 5,7 milioni di posti di lavoro rispetto a febbraio 2020”, ha scritto l’Agi.

COSA SUCCEDE NEGLI STATI A GUIDA REPUBBLICANA

Almeno 25 Stati guidati da governatori repubblicani hanno tagliato i programmi di disoccupazione finanziati dal governo federale, incluso un pagamento settimanale di 300 dollari che secondo le aziende incoraggiava i disoccupati americani a rimanere a casa. Non ci sono, tuttavia, prove che la cessazione anticipata dei sussidi federali abbia portato a un aumento delle assunzioni in questi Stati.

IL COMMENTO DI CITIGROUP

“Per la maggior parte, non c’e’ stata una differenza notevole nelle richieste continue negli Stati che hanno interrotto anticipatamente i programmi federali estesi di sussidi di disoccupazione e quelli che non lo hanno fatto”, ha affermato Veronica Clark, economista di Citigroup a New York. “Vediamo ancora segni che la carenza di manodopera potrebbe non essere risolta rapidamente quando finiranno i sussidi di disoccupazione”. Le misure finanziarie del governo scadranno il 6 settembre.

BIDEN CALA NEI SONDAGGI

Il tasso di approvazione di Joe Biden è al 49%, la prima volta al di sotto del 50% da quando è diventato presidente. A scalfirlo potrebbe essere stata già la variante Delta, secondo il sito Politico, e forse è inevitabile che Biden si assesti intorno al 40-45% come i suoi due predecessori. Il consenso stava già gradualmente scendendo da mesi (a luglio era al 52,7% secondo una rilevazione), ma il partito democratico teme che il caos afghano sia arrivato in un momento in cui un numero crescente di americani è già preoccupato per l’inflazione e per la gestione della pandemia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore