skip to Main Content

Reddito di cittadinanza, ecco come è stato rifinanziato (penalizzati precari e pensionandi)

Reddito Di Cittadinanza

Sul rifinanziamento del reddito di cittadinanza sbuffi politici (critiche dei ministri di Lega, Forza Italia e Italia Viva) e contestazioni sulle coperture. Fatti, nomi, indiscrezioni

 

Non si placano le tensioni nella maggioranza di governo sul rifinanziamento del reddito di cittadinanza deciso dal consiglio dei ministri approvando il decreto fiscale.

Contestate in particolare le coperture finanziarie che penalizzato alcune categorie di pensionandi.

Ecco tutti i dettagli

IL BRACCIO DI FERRO SUL REDDITO DI CITTADINANZA

C’è stato un braccio di ferro in consiglio dei ministri – racconta l’Ansa – sul rifinanziamento del reddito di cittadinanza nell’ambito del decreto fiscale.

LE CRITICHE DEI MINISTRI

Il Pd e il M5s hanno difeso la misura, che è passata, mentre i ministri di Lega, Forza Italia e Italia Viva  – Giancarlo Giorgetti, Renato Brunetta ed Elena Bonetti – hanno espresso dubbi sulla sostenibilità della misura, in particolare in relazione al fatto che non ci sarebbe l’atteso effetto sul lavoro.

GLI SBUFFI

I ministri del centrodestra e renziani avrebbero chiesto dunque di ridiscutere il tema in legge di bilancio.

L’IMPEGNO DI DRAGHI

E il premier Mario Draghi avrebbe ribadito che sarà la manovra la sede per discuterne, lavorando in particolare sulle politiche attive.

LE COPERTURE FINANZIARIE

Nel decreto fiscale “hanno rifinanziato il Reddito di cittadinanza levando risorse al reddito di emergenza (90 milioni), all’accesso anticipato al pensionamento per lavori faticosi e pesanti (30 milioni), accesso al pensionamento dei lavoratori precoci (40 milioni) e ai congedi parentali (30 milioni)”, hanno affermato fonti di governo della Lega al termine del Consiglio dei ministri, a proposito del rifinanziamento della misura, voluto da M5s e Pd.

LE CRITICHE DI GIORGETTI (LEGA)

Il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, si sarebbe opposto con durezza: “Beffardo usare i soldi di chi ha lavorato duramente per una misura simile”.

LA VERSIONE DEL GOVERNO

“A fronte dell’andamento delle richieste, sono stanziati, per il 2021, 200 milioni di euro per il Reddito di Cittadinanza”: lo rende noto il Governo nel comunicato diffuso al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera al decreto fiscale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore