Economia

Che cosa succede a Prysmian?

di

Tutti i motivi per cui Prysmian, società specializzata nella produzione di cavi per energia e tlc, cade in Borsa

 

Prysmian crolla in borsa per un effetto riflesso. Dopo che l’americana Corning – che opera nello stesso settore – ha tagliato le previsioni sui ricavi della divisione cavi per tv e comunicazioni ottiche, anche l’azienda italiana guidata da Valerio Battista ha perso a piazza Affari oltre il 4%. Andiamo per gradi.

L’ANDAMENTO IN BORSA

Il titolo Prysmian ha perso in borsa il 4,3%, attestandosi intorno ai 20 euro. La caduta è avvenuta in seguito al warning dell’americana Corning: -9,3% a 27,25 dollari nell’after-hours.

CHI E’ E COSA FA CORNING

Corning è un’azienda statunitense produttrice di vetro, ceramiche e materiali simili sia per l’ambito industriale sia per quello scientifico. Ha sede nello stato di New York i ed è guidata da Wendell Weeks.

Lo scorso anno, la società ha fatturato 11,4 miliardi di dollari americani.

TAGLIO STIME RICAVI

La società americana, ieri, ha comunicato di aver rivisto al ribasso le previsioni sui ricavi della divisione cavi per tv e comunicazioni ottiche, a causa di una domanda più debole. Corning si aspetta ricavi più bassi tra 3% e 5% (in precedenza stimava in un moderato aumento).

PERCHE’ CADE PRYSMIAN IN BORSA?

Il motivo per cui, di riflesso, Prysmian perde terreno in Borsa è facile da individuare: la società italiana, con sede a Milano, è specializzata nella produzione di cavi destinati ai settori dell’energia e delle telecomunicazioni.

Una domanda inferire di cavi per telecomunicazioni potrebbe pesare anche sul fatturato della società italiana, dal momento che il 31% dell’ebitda stimato per l’esercizio 2019 dovrebbe arrivare dal settore delle telecomunicazioni (cavi in fibra e ottici).

L’ANALISI DI JP MORGAN

Il taglio delle stime dell’americana influenza l’andamento del titolo dell’italia Prysmian dal momento che la revisione al ribasso elimina la possibilità di alzare le stime sul gruppo di Milano, spiegano da JP Morgan.

CONFERMATA GUIDANCE 2019

Intanto, però, proprio l’italiana lo scorso mese in occasione della pubblicazione dei risultati del primo semestre di quest’anno, ha confermato la guidance 2019. La società, come spiega Milano Finanza, si attende un ebitda rettificato compreso tra 0,95 e 1,02 miliardi di euro e un flusso di cassa pari a circa 300 milioni. E ancora: secondo quanto appreso dall’agenzia MF-Dowjones da una fonte finanziaria, Prysmian va verso un’ulteriore conferma delle indicazioni di fine anno.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati