Economia

Proposta: la Bce acquisti nostri Btp a tasso zero

di

Bce Btp

L’intervento di Giuseppe Spadafora, vicepresidente Unimpresa, sul ruolo della Bce anti contagio economico-finanziario


Mes, Coronabond, Recovery Fund: tutti strumenti dannosi e pericolosi per la ripresa economica di qualunque nazione indebitata come l’Italia.

La via maestra per uscire da questa disastrosa situazione economica è l’emissione di Btp a tasso zero che deve acquistare la Bce.

Se dobbiamo scegliere come indebitarci, allora meglio che lo facciamo da soli. Se dobbiamo combattere una battaglia in Europa, allora meglio chiedere il blocco dello spread.

Che senso ha aumentare il debito pubblico pagando interessi ad altri? Allora, chiediamo che la Bce acquisti i nostri btp a zero interessi e li rivenda al medesimo prezzo alla Banca d’Italia.

Se dobbiamo chiedere qualcosa all’Europa, allora chiediamo che l’emissione dei btp arrivi al 20% per pil e la scadenza sia a 30 anni.

Con 350 miliardi di euro a gratis lo Stato avrebbe le risorse per mantenere tutto l’apparato e la restituzione trentennale avrebbe poca incidenza su quello che già paghiamo di interessi. Una liquidità di questa portata genera un aumento di pil a due cifre.

A prescindere da questa emergenza sanitaria, tutto il mondo di fatto era in stagnazione economica e l’unico modo per uscirne è quello di creare la liquidità per investimenti. Solo così si potrà pensare di recuperare il gap di liquidità da destinare al welfare e per sostenere i redditi più bassi. Avremo milioni di nuovi poveri e chiusure di aziende a tappeto. Quello che serve è chiaro e bisogna farlo adesso.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati