skip to Main Content

Pietro Labriola, chi è il nuovo direttore generale di Tim al posto di Gubitosi

Nel cda straordinario di Tim, Gubitosi si è dimesso da amministratore delegato di Tim. Le deleghe vengono affidate al presidente Rossi. Pietro Labriola diventa il nuovo direttore generale della società, come auspicato da Vivendi. Ecco il curriculum di Labriola

 

“Interista sfegatato, passione per i tatuaggi, Pietro Labriola è considerato un anticonformista”.

Così il Sole 24 Ore tratteggia il nuovo capo azienda di Tim.

Con Pietro Labriola due baresi sono al vertice di Tim. Al presidente Salvatore Rossi, nato a Bari, si affianca ora Pietro Labriola, neo direttore generale di Tim, che è nato ad Altamura (Bari).

Infatti l’ad di Tim Luigi Gubitosi fa il passo indietro che aveva preannunciato, non rassegna le dimissioni ma rimette le deleghe al cda.

Pietro Labriola è “il nuovo direttore generale della societa’”, si legge in una nota Tim di ieri sera alla fine del consiglio di amministrazioen straordinario di Tim.

Il consiglio del gruppo telefonico ha deciso di trasferire al presidente Salvatore Rossi le deleghe finora in mano a Luigi Gubitosi, che giovedì sera aveva dato la disponibilità a fare un passo indietro. La guida operativa del gruppo viene assunta da Pietro Labriola, numero uno di Tim Brasil, nominato direttore generale all’unanimità con anche il voto di Gubitosi, che resta in consiglio.

“Il consigliere Luigi Gubitosi rimette le deleghe di Amministratore Delegato e lascia la carica di Direttore Generale” e così “il Consiglio di Amministrazione avvia le attività per l’esame della manifestazione d’interesse non vincolante di KKR”, si legge nel comunicato stampa di Tim.

La linea del socio Vivendi, dunque, ha vinto visto che il gruppo francese da tempo spingeva per silurare Gubitosi (qui l’approfondimento di Start Magazine)

Il cda di Tim ha preso atto della remissione delle deleghe da parte di Luigi Gubitosi e lo ha revocato dalle cariche di ceo e direttore generale della società procedendo ad un riassetto della governance; riassetto che appare temporaneo.

“Gubitosi rimane consigliere di amministrazione. Su proposta del Comitato Nomine e Remunerazione, in applicazione del Piano di successione della società” precisa il comunicato è stato nominato direttore generale, Pietro Labriola, che manterrà la carica di CEO della controllata Tim in Brasile.

“Al contempo al presidente Salvatore Rossi sono state attribuite responsabilità e deleghe relative a Partnership&Alliances, Institutional Communications, Sustainability Projects & Sponsorship, Public Affairs, nonché la responsabilità di gestione degli assets e delle attività di Tim di rilevanza strategica per il sistema di difesa e di sicurezza nazionale”.

Il nuovo assetto di vertice della società “garantisce da subito, nell’interesse di tutti gli stakeholder, la piena operatività del gruppo. Assicura, inoltre, in una fase così articolata una guida coesa, salda e determinata nella piena valorizzazione delle capacità operative della società e del posizionamento sul mercato, nel rispetto del ruolo di tutti gli azionisti e degli altri stakeholder coinvolti” spiega la società.

Intanto il cda prosegue a cercare un successore, assistito dall’advisor Spencer Stuart per “definire una leadership esecutiva di medio termine della società stabile e duratura, che tenga conto dell’evoluzione dell’assetto societario complessivo di Tim e del relativo perimetro di attività”.

“Questa nomina mostra ancora una volta il valore del management della società e la capacità di valorizzare competenze, merito ed innovazione” ha commentato Rossi circa la scelta interna. Il cda ha poi nominato Paola Sapienza, Lead Independent Director.

Ma l’assetto al vertice sarebbe provvisorio: presto sarà nominato l’amministratore delegato. In corsa lo stesso Labriola e Stefano Siragusa, altro manager interno del gruppo.

Labriola è il manager più longevo della storia di Telecom, quello che da vent’anni con vari incarichi, diverse proprietà e svariati ad è sempre stato ai vertici.

ECCO IL CURRICULUM INTEGRALE DI PIETRO LABRIOLA:

E’ nato ad Altamura (Bari) il 1 ottobre 1967.

Dal 1993 al 1994 è in France Telecom, nella sede di Milano, dove è nominato assistente dell’Amministratore Delegato.

Nel 1995 passa in Cable & Wireless Italia come responsabile Marketing.

Nel 1996 entra in Infostrada, dove è Responsabile del Business Development.

Nel 1997 svolge un’esperienza in Boston Consulting Group in Italia.

Nel 1998 è nominato Direttore Marketing di Infostrada S.p.A.

Nel 2001 entra nel Gruppo Telecom Italia, dove ricopre incarichi di crescente importanza: comincia come Responsabile Marketing del Fisso lanciando tra l’altro l’offerta ADSL ALICE.

Nel 2005 è nominato Direttore Marketing per i Servizi Fisso e Mobile e nel 2006 è anche Amministratore Delegato di Matrix.

Nel 2007 è nominato responsabile di Domestic Fixed Services e nel 2009 è nominato Direttore della Business Unit per il segmento aziende per i servizi di telefonia fissa, mobile e ICT lanciando Impresa Semplice.

Nel 2013 assume la Responsabilità di coordinare il progetto di Scorporo della Rete e nel 2014 diviene Responsabile Business Transformation & Quality.

Nel 2015 diviene Chief Operating Officer di TIM Brasil, ruolo ricoperto sino ad ottobre 2018.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore