Economia

Perché politici, imprenditori e sindacati devono lavorare per rottamare il bail-in

di

A maggior ragione dopo le parole del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, le forze politiche, economiche e sindacali del Paese dovrebbero fare quadrato per eliminare una direttiva europea, quella del bail-in, che colpisce negativamente l’economia, la clientela, le lavoratrici e i lavoratori bancari. L’intervento di Lando Maria Sileoni, segretario generale della Fabi

 

Dato che i diamanti sono di attualità, un diamante d’autore è rappresentato dalle dichiarazioni di ieri del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, che non solo ha criticato aspramente le regole sul bail-in, ma ha spiegato anche i motivi per cui l’Italia fu costretta ad accettarlo.

LE PAROLE DI TRIA

Si parla esplicitamente di ricatti da parte del ministro delle Finanze tedesco e, conoscendo l’equilibrio e l’onestà intellettuale del ministro Tria, non abbiamo dubbi che sia andata così.

I CONSIGLI DI PATUELLI

A maggior ragione, quindi, le forze politiche, economiche e sindacali del Paese dovrebbero fare quadrato per eliminare – come suggerito giustamente dal presidente dell’Abi, Antonio Patuelli – una direttiva europea, quella del bail-in, che colpisce negativamente l’economia, la clientela, le lavoratrici e i lavoratori bancari.

+++

GLI APPROFONDIMENTI DI START MAGAZINE:

TRIA SVELA GLI ALTARINI DI BERLINO E BRUXELLES CONTRO L’ITALIA

BAIL-IN E NON SOLO, ECCO TUTTI I RICATTI DELLA GERMANIA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati