skip to Main Content

BLACKSTONE

Perché il default di un bond di Blackstone preoccupa il mercato immobiliare

Il fondo americano Blackstone ha dichiarato default su un’obbligazione del valore complessivo di 531 milioni di euro, garantita da un portafoglio di uffici e negozi finlandesi detenuti dall’azienda Sponda Oy. Fatti, numeri e approfondimenti

 

Lo splash di un bond del fondo americano Blackstone è uno scricchiolio foriero di cattive notizie per il mercato immobiliare non solo americano?

È quello che si stanno chiedendo analisti finanziari e operatori del settore non solo negli Stati Uniti. Ma vediamo che cosa è successo al fondo Blackstone e quali sono i motivi del default.

COSA SUCCEDE AL FONDO BLACKSTONE

Nel corso del mese di febbraio il gruppo ha deciso di bloccare i ritiri dal proprio fondo REIT – acronimo di Real Estate Income Trust – il cui valore è pari a circa 71 miliardi di dollari. Adesso Blackstone ha dichiarato default su un’obbligazione coperta da un portafoglio immobiliare, costituita da negozi ed uffici in possesso della società finlandese Sponda Oy.

I MOTIVI DELLO SPLASH DI BLACKSTONE

Perché questo default? Due le principali ragioni macroeconomiche, secondo gli osservatori: da una parte il mondo del lavoro, dopo la pandemia, è cambiato: si prevede un utilizzo minore di uffici a causa del lavoro da remoto e di altre formule di lavoro agile; dall’altro l’incremento dei tassi dopo politiche monetarie lassiste sta avendo un effetto negativo per chi ha fatto leva molto sul denaro a buon mercato per espandersi nell’immobiliare.

ECCO IL DEFAULT DEL BOND DI BLACKSTONE

Dopo aver limitato i prelievi dal suo Real Estate Income Trust, il fondo Blackstone ha fatto default su un’obbligazione da 531 milioni di euro garantita da un portafoglio di uffici e negozi detenuti dalla finlandese Sponda Oy. Colpa del rialzo dei tassi di interesse che mette sotto pressione il valore degli immobili e in particolare di quelli commerciali, colpiti anche dalla diffusione dello smart working. Secondo Bloomberg, il gruppo di private equity ha sondato la possibilità di un allungamento di un anno dei termini di rimborso, ma i detentori del bond hanno votato contro.ù

CHE COSA BISBIGLIA BLACKSTONE

Un portavoce di Blackstone ha sottolineato che il debito non ripagato fa riferimento a una “piccola porzione del portafoglio di Sponda”. Il gruppo dell’asset management puntava da anni a vendere le proprietà sottostanti, ma Covid e guerra in Ucraina hanno reso impossibile procedere. Ora la stretta sui tassi ha raffreddato ulteriormente il mercato delle proprietà commerciali in Finlandia.

L’ESPOSIZIONE DI BLACKSTONE

La sua esposizione al settore immobiliare rappresenta, almeno potenzialmente, una sorgente di rischio e preoccupazione. Giusto per comprendere cosa stia accadendo, il 1° marzo 2023, Blackstone ha inviato agli investitori una lettera, nella quale spiegava che sarebbe stato impedito a loro di incassare i loro investimenti presso il Breit, che è un maxi fondo d’investimento immobiliare, il quale è stato lanciato da qualche anno.

TUTTI I DETTAGLI

Questo significa che i diretti interessati non hanno la possibilità di ritirare i propri risparmi investiti nel fondo, anche se, mese dopo mese, continuano ad aumentare le richieste di rimborso. Nel corso del mese di febbraio, Blackstone ha soddisfatto richieste per 1,41 miliardi di dollari: stiamo parlando di poco più del 35% dei 3,94 miliardi di prelievi che erano stati inoltrati nel corso del mese.

IL CASO SPONDA

La mancanza di liquidità del settore commerciale statunitense, però, non costituisce un caso isolato. A dimostrarlo è Sponda, un realtor finnico che è stato acquisito nel 2018 direttamente da Blackstone, per un valore pari a 1,8 miliardi di euro. Stiamo parlando di un periodo antecedente alla pandemia, allo scoppio della guerra in Ucraina e della crisi energetica.

DOSSIER TASSI

“L’inadempienza di uno dei colossi mondiali per gli investimenti – ha sottolineato il Corriere della sera – dice molto dei problemi che il mercato immobiliare sta affrontando. Innanzitutto, dopo oltre dieci anni di tassi d’interesse intorno allo zero, i rialzi della Banca centrale europea (Bce) e dalla Federal Reserve (Fed) hanno avuto un impatto su piccoli e grandi investitori, Blackstone compreso, scoraggiando gli acquisti”.

Back To Top