skip to Main Content

Perché Commerzbank chiude in rosso

Commerzbank

Commerzbank, la seconda banca tedesca, chiude il secondo trimestre dell’anno con una perdita di 527 milioni. Tutti i dettagli

 

Commerzbank, la seconda banca tedesca, chiude il secondo trimestre dell’anno con una perdita di 527 milioni dovuta in gran parte agli accantonamenti per oltre 500 milioni per il piano di ristrutturazione che prevede esodi incentivati.

Il primo semestre si chiude quindi con una perdita consolidata di 394 milioni (183 milioni l’utile del primo trimestre).

I ricavi del semestre crescono a 4,35 miliardi (+5,5%), il risultato operativo e’ positivo nei sei mesi per 570 milioni (32 milioni nel secondo trimestre). Commerzbank ha un ratio patrimoniale Cet1 del 13,4 per cento invariato rispetto allo scorso anno. Soddisfazione da parte del top management della banca che sottolinea gli ulteriori progressi fatti nel trimestre sul versante della digitalizzazione.

A fronte di una perdita superiore alle attese alla borsa di Francoforte il titolo Commerzbank perde il 4,41% e scivola a quota 5,20 euro, scrive Mf.

“Un altro set di risultati trasformativi che hanno mancato il consenso”, ha commentato Jefferies. “Con la maggior parte dei costi di ristrutturazione contabilizzati, il secondo semestre sarà focalizzato sui trend sottostanti”. Per Citi i risultati del secondo trimestre 2021 di Commerzbank sono disordinati con un sacco di one-off, come previsto.

Tuttavia, “il capitale è di nuovo migliore del previsto con un Cet1 del 13,4%, +20bps oltre le aspettative del consenso degli analisti e questo rafforza la nostra opinione che Commerzbank continui ad avere abbastanza capitale per finanziare la ristrutturazione e alla fine riavviare il ritorno di capitale nel 2023”, ha precisato Citi, osservando anche che il consenso degli analisti è allineato all’outlook 2021: ricavi attesi poco sopra gli 8,2 miliardi del 2020 (8,33 miliardi la stima del consenso), costi a circa 6,7 miliardi di cui 6,5 miliardi di opex e 200 milioni di svalutazioni una tantum (consenso 6,7 miliardi), risultato operativo positivo, Cet1 al 13% (precedentemente sopra il 12,5%; consenso 12,9%).

Comunque, Citi ha ribadito il rating neutral e il target price a 6,30 euro sul titolo Commerzbank, in quanto vede rischi di ribasso in borsa, in particolare alla luce del rischio di logoramento dei ricavi per la ristrutturazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore